Home / Attualità / Corigliano: Rifiuti, è scontro sulla gestione

Corigliano: Rifiuti, è scontro sulla gestione

geraci“Anziché tentare di arrampicarsi sugli specchi, raccontando solo mezza verità, perché l’assessore al bilancio del comune di Corigliano non spiega ai cittadini che a causa dell’incapacità dell’esecutivo Geraci le percentuali di raccolta differenziata sono su livelli assolutamente insufficienti, e quindi c’è bisogno di maggiori costosi conferimenti in discarica?”.
Va giù duro il portavoce del Movimento 5 Stelle, Francesco Sapia, al quale non è certamente piaciuta la replica dell’assessore Mauro Stellato alla pubblica denuncia fatta dai grillini per ciò che attiene la tassa sui rifiuti.
“L’assessore al bilancio Mauro Stellato, tesserato Pd alla corte di Geraci (ma non era un’amministrazione “civica”?) – afferma Sapia – ha inteso replicare alla mia denuncia di qualche giorno fa relativa alle esorbitanti tariffe per il servizio di smaltimento rifiuti, con particolare riferimento alle seconde abitazioni.
A suo dire, la colpa di ciò sarebbe da imputare ad “un importante aumento di spesa per i costi di conferimento in discarica, non di diretta competenza dell’amministrazione comunale”. Perché non ci spiega – afferma ancora l’esponente del M5S – di come l’amministrazione comunale sia arrivata totalmente impreparata alla scadenza del contratto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti con la Ecoross, trovandosi costretta ad assegnare alla stessa Ecoross il servizio in regime di proroga per altri 18 mesi almeno, a condizioni economiche gravemente svantaggiose per le casse comunali? Ancora, perché Stellato non racconta ai cittadini la verità, e cioè che sulla base di questo contratto anche quel poco di differenziata che si riesce a fare diventa poco conveniente, perché il comune paga al gestore una somma variabile sulla base del quantitativo di materiale che si recupera, con il paradosso che più si differenzia, più si paga, e inoltre il materiale differenziato non resta nemmeno nella disponibilità del comune? Oppure perché non si dice alla cittadinanza che la maggioranza consiliare rifiuta da due mesi il confronto con le opposizioni, e rinvia volutamente la discussione e la votazione della mozione “Rifiuti zero” presentata dai membri dell’opposizione? La totale incapacità amministrativa di questo esecutivo non può certo essere celata da estemporanei, faziosi e sconclusionati comunicati stampa”. La questione è destinata a scatenare nuove polemiche su un tema difficile e complesso, sulle cui soluzioni tuttavia è comunque importante il ruolo dei cittadini circa la necessità di facilitare i percorsi relativi alla raccolta differenziata.
Fonte La Provincia

Commenta

commenti