Home / Attualità / Corigliano, raccolta differenziata: conclusa la consegna dei kit

Corigliano, raccolta differenziata: conclusa la consegna dei kit

distribuzione-kit-racc.diffSi è conclusa la consegna dei kit e del materiale informativo che aveva come obiettivo la sensibilizzazione dei cittadini e delle imprese sul tema della raccolta differenziata dei rifiuti.
Il successo dell’iniziativa è stato enorme, a parlare sono i numeri: 13500 kit distribuiti alle sole utenze domestiche e fino a 600 attività commerciali raggiunte.
Come? Grazie al lavoro entusiastico delle dieci operatrici Ecoross e ai banchetti informativi distribuiti in giro per la città, davanti ai supermercati e nella villa comunale.
Il rispetto dell’ambiente, però, riguarda tutti. Per questo chi non era in casa al momento della visita delle operatrici Ecoross ha ricevuto un avviso con il quale potrà recarsi al Centro di Raccolta comunale di contrada Bonifacio, nei pressi dell’Autoparco, per ritirare il proprio kit e il materiale informativo.
Ampia l’attività di informazione effettuata nel corso dell’intera campagna di sensibilizzazione sul territorio comunale, attraverso un’opera mirata e capillare tesa a promuovere una sana coscienza ambientale in tutti i cittadini, veri protagonisti di ogni azione finalizzata a tutelare e a rispettare l’ambiente. È solo con il coinvolgimento attivo di tutti gli attori (Comune, azienda, cittadini) che si potrà giungere ad un reale, pur se graduale, cambiamento di rotta che consentirà di ottenere risultati positivi sul fronte della raccolta differenziata dei rifiuti. Risultati che, si ricorda, incidono non solo sul decoro urbano ma anche sulle tariffe e sui costi che il Comune è tenuto a sostenere per il conferimento. Da qui la sollecitazione e l’appello a tutti i soggetti, affinché vengano rispettate le buone regole per una corretta separazione e differenziazione dei rifiuti.
Forse non tutti sanno che… Per chi ancora non è convinto che sia necessario tutelare l’ambiente, ricordiamo che abbandonare rifiuti può comportare una sanzione amministrativa compresa tra i 600 e i 6000 euro.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*