Home / Attualità / Corigliano, pubblica illuminazione: il consigliere Madeo si rivolge a Geraci

Corigliano, pubblica illuminazione: il consigliere Madeo si rivolge a Geraci

foto-francesco-madeoPubblicare una manifestazione di interesse per comprendere quali siano le reali offerte presenti sul mercato locale, nazionale e se possibile anche internazionale. E’ questa la richiesta che il consigliere comunale, Francesco Madeo, del gruppo Aria Nuova-Riferimento popolare, rivolge al sindaco, Giuseppe Geraci, circa il capitolato di appalto per la gestione della pubblica illuminazione. “Il 16 aprile di quest’anno – afferma il consigliere Madeo –  è stato pubblicato il Capitolato Speciale di Appalto per la gestione integrata del servizio di illuminazione pubblica, redatto dall’Ing. Francesco Scura.  Conosciamo la caratura personale e professionale dell’Ing. Scura – sottolinea il consigliere comunale –  ma riteniamo che prima di procedere alla redazione del Capitolato Speciale di Appalto, al relativo Bando e alla conseguente Gara di Appalto si debba pubblicare una Manifestazione di Interesse per comprendere quali siano le reali offerte presenti sul mercato locale, nazionale e se possibile anche internazionale. In tal modo – è il giudizio di Madeo – magari si potrà rinnovare l’intero impianto di illuminazione, adeguandolo alla attuale normativa e al rispetto degli obiettivi di Europa 2020, con l’utilizzo del Project Financing, ex art. 183 codice degli appalti.  Mi rendo conto che l’Amministrazione ha una idea di quello che dovrà essere il servizio di illuminazione pubblica ma nessun membro della Giunta Geraci o della maggioranza consigliare è tecnicamente preparato per conoscere a pieno le possibilità che vengono offerte realmente dal mercato. Magari il servizio che l’Amministrazione ha pensato per la nostra Comunità non troverà nessuna offerta e quindi perderemmo tempo e denaro in una gara di appalto totalmente deserta, magari mettendo a confronto le ditte potremmo avere un servizio migliore e maggiore risparmio per le tasche dei nostri cittadini. Nessuno – così termina il consigliere Madeo – può essere informato meglio delle ditte interessate a fornire il servizio”. (fonte la Provincia)

 

Commenti