Home / Breaking News / Corigliano, presentato il Dup, Documento Unico di Programmazione

Corigliano, presentato il Dup, Documento Unico di Programmazione

coriglianoCorigliano. Lo scorso 16 gennaio, in Consiglio Comunale è stato affrontato un punto molto importante che ha riguardato la presentazione del DUP (Documento Unico di Programmazione) per il triennio 2017-2019.

Una presentazione effettuata con  grande tempestività o meglio della «bozza».

Il testo sottoposto al Consiglio comunale, infatti,  altro non è che la prima  stesura di ciò che sarà, unitamente alla «nota di aggiornamento», lo strumento necessario di accompagno al bilancio di previsione.

Questo dovrà essere approvato entro il prossimo 31 marzo.

CORIGLIANO, GERACI: IL DUP VANTO BUONA AMMINISTRAZIONE

Un DUP che costituisce – a dire del Sindaco – il vanto della buona amministrazione praticata dell’Ente e della rinnovata capacità di programmare gli interventi da assicurare a cittadini e territorio.

Un volume di 419 pagine, consultabile sul sito, pieno zeppo di dati e ricco di proposte, esposte al vaglio di tutti, dai quali potrà pervenire ogni positivo miglioramento, che sarà ben accetto agli amministratori.

CORIGLIANO: I PUNTI POLITICI

I punti «politici», sui quali il DUP si poggia, sono:

a) la volontà dell’Amministrazione di superare l’isolamento fisico della Città. Si punta alla fusione con Rossano e con gli altri comuni viciniori, come Cassano allo Ionio;

b) l’impegno di offrire soluzioni all’attuale improduttività del territorio;

c) il progetto di trasformare l’ambiente da problema ad occasione economica, specialmente in presenza dell’avvio della raccolta differenziata;

d) la formazione della «grande famiglia ausonica», quale strumento a regime di proposta e confronto sul da farsi per rendere più unito ed omogeneo il vasto territorio;

e) la cura del progetto «le donne e i giovani docent», finalizzato a dare protagonismo ai ceti maggiormente inascoltati.

Lo scopo è  farli diventare elementi attivi e propositivi di innovazione e di rinnovamento.

Commenta

commenti