Home / Breaking News / Corigliano, manomesso serbatoio Giustopago

Corigliano, manomesso serbatoio Giustopago

coriglianoEnnesimo atto di vandalismo ai danni della città di Corigliano. Manomesso il serbatoio di contrada Giustopago. Che garantisce l’erogazione idrica a servizio di Piana Caruso e delle zone limitrofe. “Completa assenza di senso civico – è la dichiarazione amara di Giuseppe Geraci -. Barbarie ormai quotidiana, a danno della normale vivibilità della nostra comunità. Non c’è impegno istituzionale per quanto ininterrotto e costante, tale da governare la serie di innumerevoli disagi procurati volontariamente contro i nostri concittadini. Chiediamo aiuto a tutti. I coriglianesi onesti siano uniti e facciano resistenza”. 

CORIGLIANO, GERACI: CONTINUIAMO A CHIEDERE ALLA POPOLAZIONE DI OFFRIRE MASSIMA COLLABORAZIONE

Questa mattina (lunedì 3 luglio) i dipendenti comunali hanno trovato la porta della centrale dell’acquedotto aperta, il lucchetto asportato e il serbatoio completamente vuoto. È stato anche manomesso il quadro elettrico. Che permette la chiusura automatica dell’erogazione dell’acqua. Circostanziata la denuncia ai Carabinieri, sono in corso le indagini. “L’Esecutivo – va avanti il Primo Cittadino – resta costantemente impegnato a far fronte alle diverse difficoltà del vasto territorio comunale. Dai continui sbarchi al Porto a Schiavonea alla diminuzione dell’erogazione dell’acqua. Fino al vandalismo che continua a distruggere il patrimonio comune. E a menomare lo stesso diritto alla serenità della cittadinanza.

Alla popolazione continuiamo a chiedere di offrire massima collaborazione nel denunciare ed alzare un muro contro questa vigliacca violenza urbana. Alle forze dell’ordine, cui rinnoviamo ringraziamento ed elogio per il loro prezioso ruolo di prevenzione e repressione, rinnoviamo l’invito ad intensificare ogni sforzo per individuare e garantire alla giustizia quanti hanno ormai letteralmente dichiarato guerra alla Corigliano per bene e che rifiuta di sentirsi destinata al caos, all’anarchia, all’illegalità ed alla regressione.

Commenta

commenti

Inline
Inline