Home / Attualità / Corigliano: IX edizione borsa studio “G. Ghinazzi” sulla tolleranza

Corigliano: IX edizione borsa studio “G. Ghinazzi” sulla tolleranza

Il Salone degli Specchi del Castello Ducale

Sabato 27 maggio 2017 nella Sala degli Specchi del Castello di Corigliano si è svolta la Cerimonia di Premiazione della  IX^  edizione della Borsa di Studio intitolata a “Giovanni  GHINAZZI”. Promossa e coordinata dal Centro Sociologico “Magna Graecia”  di Corigliano Calabro ed organizzata dal Presidente del C.S.I. Magna Graecia nonché G.I.P. della Provincia  “Magna Graecia ” della G.L.D.I. degli A.L.A.M. Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi sedente in Roma Michele Boccuti e dall’Ispettorato di Propaganda. L’iniziativa, rivolta agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole superiori del territorio, anche quest’anno ha riscosso notevole successo. La traccia proposta quest’’anno ha riguardato una riflessione sul tema della tolleranza ed è stata così formulata: “Anziché cercare di provare che il tuo antagonista sia in errore, cerca di stabilire in quale senso può avere ragione” (Raymond Smullayn). E’ una formulazione del concetto di tolleranza, che inevitabilmente richiama quello di diversità e che è fondamento della convivenza civile nella società moderna.

LA CONOSCENZA E LA TOLLERANZA CONTRO I PREGIUDIZI

Il delegato del Supremo Consiglio

Hanno partecipato all’evento Pasquale Manna Delegato Magistrale della Regione Calabra della G.L.D.I. degli A.L.A.M. Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi sedente in Roma, dell’On.le Giuseppe Graziano Consigliere Regionale e Segretario Questore del Consiglio, il Vice Sindaco di Corigliano Calabro Franco Oranges. Franco Tocci Delegato Magistrale della Regione Laziale e Raffaele Pingitore Membro del Supremo Consiglio. Il Delegato Magistrale della Regione Calabra nel suo intervento ha bene evidenziato la finalità della Borsa di Studio sottolineando come siano necessarie iniziative di questo tipo al fine di  portare all’esterno dell’Istituzione Massonica quelli che sono i principi ed i valori di riferimento dell’Obbedienza. Perché solo attraverso la conoscenza si possono fare cadere pregiudizi e luoghi comuni verso una Istituzione che lavora per formare uomini liberi che col loro impegno concorrono “al miglioramento dell’umanità”.

TRE GIOVANI STUDENTI PREMIATI PER I LAVORI SULLA TOLLERANZA

Nella seconda parte della serata il Vice Presidente e Segretario della Commissione Esaminatrice  prof. Luciano Crescente a nome del Presidente della Commissione Preside Pietro Calabrò e delle Professoresse Rossella Librandi e Caterina Vennari ha rivolto un cordiale saluto agli intervenuti ringraziando per la partecipazione e l’attenzione. Al primo posto si è classificata la studentessa Sara Sapia della Classe IV sez. C del Liceo Scientifico di Rossano, che ha vinto una borsa di studio di € 1.000,00 (mille/00). Al secondo posto si è classificatolo studente Pietro Cucinotta della Classe IV sez. C  del Liceo Scientifico di Rossano, che ha vinto una borsa di studio di € 500,00 (cinquecento/00). Questi studenti sono stati accompagnati dalla Prof.ssa Jolanda Barone, dal Prof. Madera e dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Adriana Grispo. Al terzo posto si è classificata Valentina Marra della Classe V^ B  Liceo Classico “Colosimo” di Corigliano Calabro, che ha vinto una borsa di studio di € 300,00 (trecento/00), accompagnata dalla prof.ssa Maria Giovanna Conserva.

(fonte comunicato stampa)

Pietro Cucinotta – 2° posto

Sara Sapia – 1° posto

Valentina Marra – 3° posto

 

 

Commenti
Inline
Inline