Home / Attualità / Corigliano incontra il Nobel alternativo ambiente

Corigliano incontra il Nobel alternativo ambiente

coriglianoIl prossimo 18 febbraio, al Centro di Eccellenza di Corigliano, alle ore 18, si terrà l’incontro con il professor Rossano Ercolini. E’ il vincitore del Goldman Environmental Prize 2013 (Nobel alternativo per l’ambiente) e presidente di “Zero Waste Europe”. Si parlerà insieme della strategia Rifiuti Zero. A darne notizia è il movimento politico Aria Nuova-Riferimento popolare. Che ha in Francesco Madeo il suo consigliere comunale. “Il prof. Ercolini – spiega Madeo – dopo aver raggiunto ottimi risultati all’interno del comune di Capannori evitando la costruzione di un “inceneritore”, da anni cerca di proporre la strategia Rifiuti Zero alle comunità europee. Meritando così l’importante riconoscimento ambientale. Anche la nostra comunità, sabato 18 febbraio, avrà la possibilità di discutere e confrontarsi con lui. Un appuntamento da non perdere! Ecco perché aspettiamo tanti cittadini”.

CORIGLIANO, COS’E’ RIFIUTI ZERO?

“Rifiuti Zero – continua Madeo – è una strategia di gestione dei rifiuti che si è imposta a livello internazionale. In Italia 229 comuni hanno aderito a questa Strategia per risolvere il problema dei rifiuti sul proprio territorio. Noi in un recente consiglio comunale avevamo presentato una mozione insieme ad altri consiglieri. Che però non è stata accolta dall’assise. La mozione prevedeva : 1) adesione alla Strategia Rifiuti Zero: la Strategia Rifiuti Zero parte dalla raccolta differenziata e passando dalla sensibilizzazione del cittadino/consumatore punta al raggiungimento dell’azzeramento dei rifiuti.

2) Impegno da parte dell’Amministrazione di applicare la “tariffa puntuale”: ogni singola utenza paga la “bolletta dei rifiuti” in base alla percentuale di raccolta differenziata che raggiunge. 3) Impegno da parte dell’Amministrazione di inserire all’interno della programmazione estiva ed invernale eventi che riguardano la sensibilizzazione verso la raccolta differenziata. 4) Impegno da parte dell’Amministrazione di coinvolgere le associazioni, le giovanili di partito o singoli individui. Per portare avanti la campagna di sensibilizzazione porta a porta. Non ha senso pagare degli operatori se possiamo coinvolgere la cittadinanza attiva per raggiungere insieme un obiettivo comune”.

E’ da tempo che il consigliere Madeo porta avanti questa strategia. Perché è convinto che per una città come Corigliano la sua applicazione significherebbe un forte abbattimento nei costi del servizio. E di conseguenza una bolletta più leggera, in termini economici, per i cittadini: “Non è possibile – afferma Madeo – che ogni anno i coriglianesi sono costretti a pagare cifre esagerate per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Stiamo cercando in tutti i modi, come gruppo Aria Nuova e non solo, di far capire all’amministrazione comunale che in tema di rifiuti si deve fare di tutto per andare incontro ai cittadini”.

Commenti
Inline
Inline