Home / Attualità / Corigliano, Ecoross e amministrazione nelle scuole.Primo passo dal Plesso “G.Rodari”

Corigliano, Ecoross e amministrazione nelle scuole.Primo passo dal Plesso “G.Rodari”

Corigliano. Ecoross e amministrazione comunale nelle scuole nell’ambito delle attività di informazione e sensibilizzazione previste dal servizio di igiene urbana. Prende il via il progetto di educazione ambientale e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti rivolto agli istituti scolastici di Corigliano, illustrato pubblicamente lo scorso ottobre durante un incontro ad hoc presso la sede dell’azienda di Sant’Irene che ha in gestione il servizio di igiene urbana nel territorio comunale.

Partita lunedì 13 novembre dal plesso “G. Rodari” dello scalo, la proposta educativa dal titolo “Impariamo insieme a non sprecare, a recuperare e a riciclare”sarà ora estesa a tutte le scuole dell’infanzia, primarie (classi quinte) e secondarie di I grado. Nell’arco dei cinque mesi di durata del progetto, che terminerà il 13 aprile 2018, sono previsti percorsi teorici e attività pratiche da integrare con il lavoro svolto in classe, aperti anche ad insegnanti, collaboratori scolastici, educatori e genitori.

Le due informatrici ambientali di Ecoross, Aldina Provenza e Carmelina Sapia, alla presenza dell’assessore all’Ambiente Marisa Chiurco, hanno coinvolto gli alunni delle classi quinte suscitando interesse e curiosità su tutto ciò che ruota attorno alla tutela e salvaguardia dell’ambiente che ci circonda. Partendo da un video che illustra le conseguenze dell’inquinamento ambientale a livello globale, i piccoli allievi hanno poi assistito ad una lezione sulla corretta separazione dei rifiuti e su come individuare le varie tipologie da differenziare. Illustrati anche tutti i servizi offerti dall’azienda Ecoross, così come il percorso dei rifiuti all’interno dell’impianto di selezione e stoccaggio.

CORIGLIANO, ECOROSS: IL PROGETTO NELLE SCUOLE DELL’INFANZIA E NELLE PRIMARIE

Numerose le domande poste alle informatrici ambientali e le osservazioni dei bambini, che hanno dimostrato una buona preparazione di partenza sia in materia di raccolta differenziata sia in termini di coscienza ambientale.

Per la scuola primaria, il progetto messo a punto prevede complessivamente tre incontri per ciascuna classe sul tema della tutela dell’ambiente, con attività di riflessione/discussione, gioco, osservazione su impianti e piattaforme di stoccaggio e di selezione, operatori ecologici, beni, consumo, materie prime, produzione di rifiuti, imballaggio, riciclo, riutilizzo, recupero dei rifiuti, campane, cassonetti, raccolta differenziata, carta, metalli, plastica, vetro, umido o rifiuti organici, compost.

La parte dedicata alla scuola dell’Infanzia prevede un incontro durante il quale si simulerà la divisione dei rifiuti da differenziare partendo dal “Sacco Nero”, mentre per la scuola secondaria di primo grado è in programma un concerto, per assistere al quale occorrerà un biglietto d’ingresso particolare: un chilo di carta o di plastica differenziate. In cambio i ragazzi riceveranno un ticket per partecipare all’estrazione finale di un premio.

Commenta

commenti