Home / Attualità / Corigliano, domani incontri con l’autore Pino Aprile

Corigliano, domani incontri con l’autore Pino Aprile

pino-aprileTERRONI ‘NDERNESCIONAL. Domani, sabato 7 FEBBRAIO 2015, doppio appuntamento con l’autore Pino APRILE. Si parla di Questione meridionale. Alle ORE 10,30 all’istituto comprensivo “V. TIERI” incontro con gli studenti; alle ORE 17,30, nella Sala degli Specchi del Castello Ducale, dibattito con le istituzioni ed il mondo della scuola. Partecipa anche il Dirigente dell’ATP di Cosenza Luciano GRECO.
A portare il saluto sarà la dirigente scolastica Bombina Carmela GIUDICE in entrambi i momenti previsti per l’evento promosso dall’Istituto Comprensivo “V. TIERI” e l’Amministrazione Comunale e che vedono protagonista il giornalista e scrittore, pugliese residente ai Castelli Romani, già vicedirettore di OGGI e direttore di GENTE, autore di diversi saggi, tra cui TERRONI, uscito nel 2010 e diventato un vero e proprio caso editoriale, per mesi in vetta alle classifiche; e GIÙ AL SUD, anch’esso un bestseller, che hanno fatto di Aprile il giornalista “meridionalista” più seguito in Italia.
Alle ORE 17,30 al CASTELLO DUCALE, oltre alla dirigente scolastica GIUDICE, al dirigente ATP GRECO e all’autore Pino APRILE, interverrà anche l’assessore alla cultura e alla pubblica istruzione Tommaso MINGRONE. Coordina Anna Patrizia PUGLIESE.
Gli intermezzi musicali sono affidati alla Grande Orchestra di Fiati “CORELLIANUM” della. “V. TIERI” che suoneranno con l’Orchestra KRIMISA del liceo scientifico “ADORISIO” di CIRÒ, dirette dal M° Vincenzo GRECO.
Abstract TERRONI ‘NDERNESCIONAL – Tutti i dati profusi per spiegare come e perché l’invasione e il saccheggio del Regno delle Due Sicilie avrebbero rappresentato un vantaggio per il Sud che in questo modo sarebbe stato portato alla modernità – sono falsificati, con abbondante uso di falso storico. I piemontesi hanno condotto in modo sistematico la loro razzia, prima con la Sardegna e poi con il Regno delle Due Sicilie. La Questione meridionale è stata creata. –

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*