Home / Breaking News / Corigliano, dissesto idrogeologico e reti idriche: stanziati 18 milioni di euro

Corigliano, dissesto idrogeologico e reti idriche: stanziati 18 milioni di euro

contrasto alla povertàCorigliano. Stanziati 18 milioni di euro per il dissesto idrogeologico e l’ingegnerizzazione delle reti idriche. Il Comune intercetta importanti risorse da destinare ad interventi che attengono alla mitigazione del rischio idrogeologico. E per le reti idriche urbane attraverso lavori di manutenzione straordinaria diretti alla riduzione delle perdite. 18 milioni di euro già finanziati e pronti per essere erogati non appena  saranno pronte le progettazioni. “Si tratta – afferma il Sindaco dott. Giuseppe Geraci – di un risultato molto importante per la nostra Amministrazione. Tenuto conto che problematiche quali l’assetto idrogeologico del nostro territorio e la carenza idrica, legata il più delle volte a problemi afferenti il buon funzionamento della rete idrica, sono da sempre al centro della nostra attenzione.

Più nello specifico – prosegue il Sindaco – 14 milioni di euro saranno destinati ad interventi che riguardano il dissesto idrogeologico. Ben 4 milioni saranno destinati alle reti idriche comunali. Credo che sia sotto gli occhi di tutti la “sofferenza” che buona parte del nostro territorio mostra in questa direzione, soprattutto all’indomani dei gravi eventi meteorici dell’agosto 2015.

CORIGLIANO. I LUOGHI E LE LOCALITÀ INTERESSATE DALLE RISORSE ECONOMICHE

La Regione con delibera dell’agosto scorso aveva destinato dei fondi per intervenire sui torrenti Leccalardo e Malfrancato. Ma accanto a questi due interventi il Piano Fsc 2014/2020, riguardante attività per la riduzione del rischio idrogeologico e dell’erosione costiera ha previsto altri interventi che riguardano progetti redatti dall’Ufficio regionale del soggetto attuatore dell’Accordo di programma per la mitigazione del rischio idrogeologico Carmelo Gallo. Nello specifico si tratta di interventi nella zona di Cannata e del torrente San Mauro. E dell’intervento nella zona della Santa Croce. Il cui progetto era stato redatto dal nostro Comune – e che riguarderà la costruzione di una vasca di raccolta delle acque che provengono da monte e che saranno canalizzate nel torrente Coriglianeto. Quest’ultimo finanziamento rientra nel cosiddetto “Patto per lo Sviluppo della Calabria” che prevede interventi di ingegnerizzazione delle reti idriche urbane e lavori di manutenzione straordinaria funzionali alla riduzione delle perdite.

Nei mesi scorsi i nostri uffici tecnici hanno collaborato con la Regione fornendo tutte le informazioni, quali cartografie, necessarie affinché il progetto venisse redatto. Anche per questo finanziamento ritengo che una volta realizzato il progetto, la rete idrica comunale riuscirà ad operare nella piena efficienza soddisfacendo pienamente le esigenze di tutto il nostro territorio comunale”.  L’importanza di quanto ottenuto dai fondi regionali viene sottolineata anche dall’assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica, ing. Raffaele Granata che ha ritenuto il risultato “…frutto del lavoro costante ed attento condotto in perfetta sinergia tra gli uffici e l’Amministrazione”.

 

Commenta

commenti