Home / Attualità / Corigliano: Differenziata, la vera prossima sfida

Corigliano: Differenziata, la vera prossima sfida

differenziataDal primo luglio la città cambia pagina con la differenziata. Via i cassonetti allo scalo e a Schiavonea per dare spazio alla raccolta dei rifiuti porta a porta spinto. Mentre nelle altre zone si prospetta il sistema misto. “La sfida della quale siamo e saremo tutti co-protagonisti misurerà il livello di civiltà della nostra comunità. E la nostra capacità di consolidare le condizioni stesse dello sviluppo sostenibile e durevole della Città negli anni a venire.

L’obiettivo al quale siamo di fronte, pensando soprattutto alle nuove generazioni, è tanto importante quanto elementare. Perché esso dal basso, ogni giorno ed in tutti i contesti dovrà coinvolgere ognuno di noi in un virtuoso quanto irreversibile cambio di abitudini. E perché, mai dimenticarlo, differenziare non è un’opzione, ma un obbligo di legge che dovrà essere rispettato e che faremo rispettare”.

INIZIATIVA PROMOSSA DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E DA ECOROSS

È quanto ha affermato il Sindaco Giuseppe Geraci. Aprendo i lavori del partecipato evento di presentazione ufficiale del progetto complessivo di differenziata. L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione Comunale insieme alla Ecoross ed ospitata al Centro di Eccellenza allo Scalo. A coordinare Lenin Montesanto. Sono intervenuti. L’assessore all’ambiente Marisa Chiurco, il responsabile del settore comunale ambiente Antonio Durante. Il responsabile del procedimento (RUP) Francesco BUA. L’amministratore unico dell’Ecoross Walter Pulignano e il responsabile servizi igiene urbana dell’Azienda Simone Turco.“Ad illustrare la mission Più diffenziata – uniti nel separare”. Il manager Pulignano parte dall’esistente e guarda al futuro.

DIFFERENZIATA LA VERA PROSSIMA SFIDA

Addio a cassonetti vecchi, bucati, bruciati, maleodoranti e fatiscenti. Tante le novità illustrate in dettaglio e con diverse dimostrazioni pratiche. Anche nel resto del territorio comunale, dove la differenziata sarà fatta attraverso le isole ecologiche di prossimità. Spariranno i vecchi cassonetti che saranno sostituiti dai nuovi, diversi per colore e per frazione. La raccolta di carta e multi materiale continuerà con il porta a porta spinto così come accade da circa 2 anni.
Sarà implementata anche la raccolta del vetro attraverso le campane e saranno messi in funzione gli eco-compattatori. Compostiere gratuite, infine, per quanti, con a disposizione un giardino di almeno 50mq, ne faranno richiesta all’ufficio comunale competente”.
L’obiettivo è dunque raggiungere il 65% di differenziata sin dal prossimo anno. Tale risultato non solo inserirebbe il centro jonio in un percorso virtuoso ma darebbe il via libera alla riduzione dei tributi, piuttosto onesori in questa fase.

E’ importante- secondo Pulignano- dare impulso a una forte interazione tra il Comune di Corigliano, l’azienda Ecoross, e i cittadini.
Di rilevanza straordinaria si rivelerà l’attività di monitoraggio e di controllo su tutto l’esteso territorio comunale. E per i trasgressori recidivi saranno previste multe salate. Come è giusto che sia. Si tratta di un processo rivoluzionario che chiama in causa proprio i cittadini, veri protagonisti.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenta

commenti