Home / Breaking News / Corigliano: conto consuntivo 2014, 3 milioni di avanzo

Corigliano: conto consuntivo 2014, 3 milioni di avanzo

corigliano-comuneRENDICONTO ESERCIZIO FINANZIARIO 2014. L’avanzo di amministrazione è di oltre 3 milioni di euro. Comprende. anche trasferimenti già vincolati, per un avanzo reale di oltre 200 mila euro. Fatto, questo, estremamente positivo in rapporto ai conti degli anni precedenti. Il risultato è il frutto di una incisiva azione di riduzione delle spese che l’Esecutivo GERACI sta perseguendo con tenacia e coraggio, nonostante le tante resistenze interne ed esterne. Fra i tagli di spesa strutturali sono da ricordare la dismissione di fitti passivi, per oltre 100 mila euro annui, la vigilanza dell’autoparco per circa 70 mila euro, la riduzione di spesa di rappresentanza, la riduzione di spesa per il personale, la decurtazione volontaria delle indennità degli amministratori.
È quanto ha riferito l’assessore al Bilancio Vincenzo IANNUZZI, relazionando sul punto all’ordine del giorno del consiglio comunale riunitosi lo scorso martedì 28.
L’assessore ha ricordato, inoltre, che tra i tagli preventivi e non realizzati, in parte, c’è la spesa per il canile, dal momento che la normativa regionale e recenti sentenze giudiziarie impediscono la messa in libertà dei cani. Su questo versante l’Amministrazione Comunale proseguirà nell’incentivazione dell’adozione dei cani, anche prevedendo dei benefici a favore degli adottandi.
L’assessore IANNUZZI ha evidenziato che l’azione di risanamento è lunga e difficile, anche perché i trasferimenti ai comuni da parte dello stato centrale diminuiscono anno per anno e a proposito ha fatto notare come pesa sul bilancio del Comune il minor trasferimento del governo per oltre due milioni di euro, dovuto allasopravvalutazione delle rendite catastali degli immobili della nostra città.

Il sindaco GERACI ha espresso soddisfazione per il risultato raggiunto consapevole che la strada è ancora in salita e che i sacrifici non sono terminati, convinto che l’azione del risanamento deve vedere coinvolti i dipendenti tutti e i responsabili di settore, determinato nel continuare a combattere contro l’evasione fiscale, per aumentare le entrate tributarie.
Il prossimo consiglio comunale è stato convocato per MERCOLEDÌ 6 MAGGIO 2015 alle ORE 16,30, in prima convocazione. In caso di seduta deserta, l’assise si riunirà, in seconda convocazione, VENERDÌ 8 MAGGIO alla stessa ora per discutere, secondo l’ODG, l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti e del piano di lottizzazione convenzionata in località Villaggio Frassa; la determinazione sulla costruzione del nuovo complesso parrocchiale “Beato Giovanni XXIII.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*