Home / Breaking News / Corigliano, Cataldo Russo (Udc) si appella ai consiglieri di maggioranza

Corigliano, Cataldo Russo (Udc) si appella ai consiglieri di maggioranza

COMUNICATO STAMPA

cataldo-russoIn Consiglio comunale ho aperto una serie di questioni politiche ed ho chiesto espressamente ai consiglieri di maggioranza di conoscere, al riguardo, il loro pensiero.
Certo, non sono tenuti a dare risposte ad un consigliere “visionario”, ma il silenzio mi sembra alquanto imbarazzante. La questione è sempre la stessa: vogliamo o no prenderci la responsabilità di condividere con il Sindaco una serie di azioni forti per moralizzare o normalizzare una macchina comunale che fa acqua da tutte le parti? Temo che si preferisca, lasciando il Sindaco da solo, indebolire un’azione di governo che invece, oggi, più che mai, deve essere determinata e coraggiosa.
Tra le tante questioni ne cito alcune: il PSA deve essere il frutto di un confronto e dovrà impedire ulteriore impiego di territorio, o intendiamo lasciar fare ad un dirigente per cui chiameremo il piano “Vercillo”? Il bilancio di previsione, che tutti hanno apprezzato, compreso chi non l’ha votato, lo difendiamo o permettiamo che venga variato senza il consenso del Consiglio? A tale riguardo, se è vero che l’assessore Chiurco, sul canile, non la pensa come la massima Assise, per coerenza, non dovrebbe dimettersi?
Spendiamo ingenti somme all’anno per risarcire cittadini dai danni causati dalle buche, non sarebbe meglio rifare tutte le strade della Città utilizzando lo stesso importo per un certo numero di anni? Il nuovo bando per la raccolta dei rifiuti è una sintesi dell’orientamento politico o è stato elaborato da chi non si assumerebbe nessuna responsabilità nei confronti dei cittadini se l’aumento del costo del servizio ci dovesse obbligare ad aumentare ancora i tributi? Perché a distanza di oltre due anni non viene elaborato un progetto per il risparmio energetico della pubblica illuminazione?
Queste sono solo alcune delle questioni che dovrebbero affrontare i consiglieri di maggioranza, non fosse altro per dare più forza ed energia al Sindaco che prima o poi sarà costretto, per “bonificare” il Comune, ad azzerare i capi settore dell’area tecnica. A mio parere, i commissari dell’antimafia non hanno risanato un bel niente, il disordine negli uffici c’era prima e continua ad esserci ora. Abbiamo urgente bisogno dei “sovraordinati” prefettizi e di un solo capo settore per tutta l’area tecnica, anche esterno, ma con un mandato ben preciso: normalizzare gli uffici.

Il presidente provinciale UDC “Con Geraci Sindaco”                                                  
Cataldo Russo

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*