Home / Breaking News / Corigliano, Cataldo Russo (Udc): “Pd locale spudorato”

Corigliano, Cataldo Russo (Udc): “Pd locale spudorato”

cataldo-russoLeggendo il comunicato stampa di un Partito Democratico locale spudorato, sconcertato, non posso sottrarmi dal fare qualche considerazione. La vicenda di una lottizzazione in C.da Cardame e di una strada di previsione nasce solo ed esclusivamente a causa dell’incompetenza o della malafede di chi ci ha governato dal 2001 al 2006 e che l’attuale amministrazione ha solo ereditato.
In quel periodo, a guidare l’Amministrazione Comunale erano quelli che oggi si chiamano PD e che hanno ora la faccia tosta di scrivere, anziché tacere per la vergogna. In breve, è stata sottoscritta una convenzione non rispettando quanto deliberato dal Consiglio comunale di allora e che oggi, con fatica e buon senso, il Sindaco Geraci sta cercando di risolvere perché, sia ben chiaro, l’auspicio è di realizzare la strada.
Si fa riferimento ad un intervento privato allo Scalo che, in effetti, e qui sono d’accordo, può qualificare Piazza Salotto ma, è bene ricordare, non si tratta di cavilli, ma di fornire all’ufficio la documentazione richiesta per il rilascio del permesso a costruire. Forse che il PD locale è del parere di rilasciare permessi anche a dispetto alla legalità?
Questo PD, invece di andare a vedere chi ieri ed oggi ha deturpato il territorio costruendo abusivamente, punta il dito sulla realizzazione di una chiesa. Forse che non hanno argomenti per fare una sana e costruttiva opposizione?
Mi viene il dubbio che si voglia distrarre l’opinione pubblica dalle proprie vergogne e da chi si è arricchito, restando in tema di edilizia, con il CONDONO e l’ABUSIVISMO, fatto dentro e fuori casa propria, dove probabilmente anche qualcuno che recentemente ha fatto il “professore”, ci vive.
Per finire, di fronte a ripetuti attacchi al Sindaco, trovo che sia ormai imbarazzante il silenzio dei consiglieri di maggioranza.

Il Presidente provinciale UDC “Con Geraci Sindaco”
Cataldo Russo

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*