Home / Breaking News / Corigliano, Cataldo Russo: “Mandiamo a casa il “pavone”

Corigliano, Cataldo Russo: “Mandiamo a casa il “pavone”

COMUNICATO STAMPA

cataldo-russoCondivido le preoccupazioni del circolo del PD di Schiavonea, ed aggiungo che la gestione delle risorse finanziarie per la riqualificazione e realizzazione del lungomare è davvero disastrosa considerando anche il rischio di restituzione delle somme previste in caso di mancata rendicontazione finale.
Lavori non eseguiti a regola d’arte, perizie di varianti incomprensibili, ritardi che non trovano nessuna giustificazione, non rappresentano solo disagi, ma danni enormi al territorio ed alla sua immagine. E tutto questo perché? Forse che tutti coloro che stanno nel palazzo in posizioni di comando considerano i cittadini vassalli e con il disprezzo che si ha verso i meno abbienti si fa e si disfa a proprio piacimento?
No, penso che nel palazzo oggi alberghi un giusto mix di incapaci e di disonesti che produce inevitabilmente questi risultati e, sia chiaro, questa bella miscela riguarda tutti i settori. Molti mi accusano di essere stato consigliere comunale per molti anni per cui non posso tirarmi fuori dalle responsabilità. Questi non sanno però che, purtroppo, il mio ruolo è stato sempre di opposizione, mai di comando effettivo, neppure nei due anni circa in cui ho sostenuto Pasqualina Straface. Nonostante tutto, in quei due anni siamo riusciti ad intercettare risorse finanziarie senza precedenti che, per onestà, devo dar merito al governo regionale guidato da Agazio Loiero (PD). Solo grazie a  quelle risorse abbiamo qualche cantiere aperto!

Cari amici del PD di Schiavonea, la questione è sempre la stessa: bisogna far capire che votare un incapace danneggia tutti, anche quei furbetti che oggi se la ridono sotto i baffi perché possono fare ciò che vogliono per mancanza assoluta di controlli, come ad esempio non pagare i tributi, costruire abusivamente, danneggiare l’ambiente, ecc.
Voi dite: dalle proposte alle proteste; io aggiungo che la protesta deve essere così forte da mandare presto a casa questo “pavone” per evitare davvero il peggio… 
Cataldo Russo

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*