Home / Attualità / Il Corigliano Calcio travolge la Reggiomediterranea

Il Corigliano Calcio travolge la Reggiomediterranea

In una giornata più autunnale che primaverile, il già promosso Corigliano batte anche la principale antagonista stagionale Reggiomed. e festeggia davanti al numeroso pubblico amico il tanto atteso salto di categoria in serie D. Cornice di spettatori rilevante nel giorno dei festeggiamenti iniziata con i fuochi d’artificio e finita con un 4 a 2 finale a favore dei coriglianesi.

Nel mezzo l’ingresso in campo dei calciatori biancoazzurri con i bambini e la maglia celebrativa addosso. Prima del fischio d’inizio osservato anche un minuto di silenzio per ricordare, nel decennale, le vittime del terremoto dell’Aquila. A margine dell’inteso match tra le prime due della classe, nella quattordicesima di ritorno d’Eccellenza, per la squadra di mister Sarli arriva la ventiquattresima vittoria.

Nonostante il ko, bene la formazione del tecnico Iannì in apertura e in alcuni sprazzi di fine primo tempo e della ripresa. Crescente e cinica la risposta degli jonici che cambiano volto al duello premendo forte sull’acceleratore sino a mettere al sicuro il risultato.  Colorata e trainante la spinta dell’affabile tifoseria biancoazzurra guidata dallo “Skizzati-Group” tra festeggiamenti iniziati allo stadio e proseguiti in piazza dopo un doveroso corteo per le vie della città.

Trasferendoci alla cronaca, la Reggiomed. al primo squillo passa: al 3’ Pellegrino scatta sul filo del fuorigioco e segna. Il Corigliano prende le contromisure e al 13’ ci prova di testa con Piemontese ma il portiere Marino, ex di turno, devia in angolo. Al 18’ ancora Piemontese conclude ma la palla finisce sopra la traversa.

Al 26’ legnata di Isgrò ma l’estremo reggino respinge in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo è la volta di Cassaro ma Marino para. Al 29’ arriva il pareggio dei padroni di casa: cross di Isgrò e incornata di testa di Piemontese. Nel finale di primo tempo, al 42’, Diaz da ottima posizione si divora il nuovo vantaggio per gli ospiti sparando alto. Gol sbagliato gol subito e dopo un minuto, per fallo di mano in area della Reggiomed., l’arbitro accorda un rigore al Corigliano trasformato da M. Foderaro.

Nella ripresa, al 10’ fulminea azione portata avanti da G. Foderaro chiuso in angolo prima della risoluzione. Sul successivo corner battuto da Catalano, l’ariete Piemontese non sbaglia e triplica le marcature per i biancazzurri. Al 16’ giunge anche la quaterna: traversone di Lieto al centro per Piemontese, Marino ribatte ma G. Foderaro ben appostato ribadisce in rete.

Passano tre minuti e al 19’ st Lieto atterra in area Zampaglione e questa volta l’estrema punizione è per i reggini: dal dischetto Zampaglione converte in rete. Nonostante qualche altra trama senza effetti e su entrambi i fronti, il punteggio si cristallizza sul 4 a 2 e al triplice fischio la festa biancoazzurra può proseguire.

Dopo la sosta per la rappresentava e la pausa Pasquale, ultimo impegno di torneo a Gallico il 28 aprile e a seguire la supercoppa regionale, il 4 o 5 maggio, di scena proprio al “Città di Corigliano” contro le vincitrici dei due gironi di Promozione. Successivamente, la società di patron Nucaro potrà programmare la prossima annata di serie D.

Commenta

commenti