Home / Breaking News / Corigliano Calcio a 5, un punto prezioso in casa dello scudettato Pescara

Corigliano Calcio a 5, un punto prezioso in casa dello scudettato Pescara

COMUNICATO STAMPA

Corigliano Futsal in trasferta a PescaraContinua il “magik moment” del Corigliano Futsal che, dopo aver liquidato i vice Campioni d’Italia del Kaos Futsal Ferrara all’esordio interno in campionato, ieri ha confermato quanto di buono mostrato in Calabria andando ad imporre il pari ai detentori dello Scudetto del Pescara Calcio a 5. I Campioni d’Italia biancoazzurri si sono infatti dovuti accontentare, sul loro campo, di spartirsi la posta in palio con i ragazzi allenati dalla coppia Adelmo – Toscano, determinata a rimontare un passivo che, già al 12’, vedeva avanti i giocatori di mister Colini per 4-0. Uno svantaggio che avrebbe tagliato le gambe a qualunque altro team, ma evidentemente non ai ragazzi coriglianesi, che hanno avuto il coraggio e la grinta di affrontare a muso duro gli avversari e, a 7’’ dalla fine, raggiungerli sul 5-5. Un risultato storico per la compagine di Corigliano, che torna dall’anticipo in Abruzzo (la gara s’è giocata venerdì per l’imminente impegno infrasettimanale del Pescara in Uefa Futsal Cup, la “Champions” del calcio a 5) con un punto che, alla vigilia, probabilmente era insperato. Il tutto, per giunta, senza lo squalificato Japa, spettatore di un match che avrebbe voluto sicuramente vivere con i compagni. Tornando alla cronaca, Corigliano parte bene ma subisce dopo 1’ il gol dei padroni di casa. Segue una fase equilibrata di gioco, in cui Corigliano spreca anche un rigore (Lemine coglie la traversa), che però culmina nei quattro minuti di buio degli ospiti: dal 7’ all’11’ il Pescara mette a segno altri tre gol e si porta sul 4-0. Sembra finita, ma Coco su contropiede e Lemine su schema di punizione accorciano sul 4-2. Il 5-2 messo dentro da Borruto sembra mettere la parola fine al match, ma nella ripresa il Corigliano cambia faccia e si scatena. Prima Lemine sigla la sua doppietta accorciando sul 5-3, poi Dentini porta a -1 i suoi (5-4) e quindi Coco mette dentro il rigore conquistato da Del Pizzo a 7’’ dal fischio finale, facendo esultare la panchina calabrese. Premiata, in tutto ciò, la scelta dei tecnici Adelmo – Toscano di inserire, a 5’ dalla fine, sul 5-3, il portiere di movimento Juampe, la cui presenza in campo ha consentito un buon giro palla utile a costruire le azioni degli ultimi due gol.

«E’ arrivato un punto che per noi vale oro – ha commentato il direttore sportivo del Corigliano, Luca Forace – poiché conquistato senza Japa, in rimonta e sul campo dei Campioni d’Italia.

Un avvio di campionato inatteso? Forse per altri ma non per me, considerato che sono sempre stato cosciente d’aver allestito un buon roster che doveva solo amalgamarsi. Dalle prime due gare, in tal senso, è arrivata una mezza conferma che si sta lavorando bene. Ora però pensiamo già ai più volte Campioni d’Italia della Luparense, visto che domenica prossima alle 18 avremo un’altra sfida entusiasmante. Per tale motivo – ha affermato Forace – miriamo ad avere il pubblico delle grandi occasioni, poiché stiamo cercando di attestarci su un palcoscenico importante come quello della Serie A, categoria che, a mio giudizio, una città importante come Corigliano merita».

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*