Home / Attualità / A Corigliano arrivano le casette dell’acqua

A Corigliano arrivano le casette dell’acqua

L’assessore alle politiche sociali Marisa Chiurco

L’assessore alle politiche sociali Marisa Chiurco

Erogatori di acqua potabile, naturale o gassata a seconda dei gusti, controllata e più economica rispetto a quella che troviamo sugli scaffali dei supermercati. Anche a Corigliano arrivano le CASETTE DELL’ACQUA. L’obiettivo è quello di favorire uno sviluppo ecocompatibile del territorio per incentivare, l’ottimale utilizzo della risorsa idrica, diffondendo la cultura del suo uso responsabile, rilanciando il consumo di acqua potabile del servizio idrico, esaltandone le caratteristiche di salubrità e convenienza. Operatori cercasi. L’Esecutivo GERACI invita a manifestare interesse.
ECOCOMPATTATORE – circa 9 mila bottiglie raccolte in meno di 15 giorni. L’assessore all’ambiente Marisa CHIURCO soddisfatta per i primi ed ottimi risultati.
Contribuire alla riduzione della produzione dei rifiuti, dei conseguenti costi di raccolta, trasporto e di smaltimento, determinare conseguente e concreto risparmio energetico, riduzione dell’inquinamento attraverso la disincentivazione della produzione di rifiuti plastici (bottiglie PET), riduzione della produzione e trasporto su camion di milioni di bottiglie di plastica e delle immissioni nocive di Co2 in atmosfera.
La filosofia – dichiara la CHIURCO – è la stessa di quella seguita per l’installazione degli eco compattatori che, a pochi giorni dalla loro attivazione, stanno restituendo un più che positivo riscontro da parte della comunità coriglianese. La risposta c’è già: meno tal quale e più raccolta differenziata.
L’installazione delle CASETTE DELL’ACQUA – aggiunge l’assessore – mira, così come succede con gli eco compattatori, ad attivare, nel contempo, una politica di sostegno sociale offrendo un servizio nuovo ed economicamente vantaggioso per i cittadini e le famiglie. Il costo relativo all’acquisto di una bottiglia dell’acqua comunale “depurata” ricorrendo al processo di microfiltrazione abbinato alla sterilizzazione a raggi ultravioletti, è, infatti, di gran lunga inferiore all’acquisto di una bottiglia di acqua minerale normalmente in commercio.
L’Esecutivo GERACI invita, dunque, a manifestare interesse, per l’affidamento in concessione del servizio di realizzazione e gestione di 3 erogatori pubblici d’acqua potabile.
Il temine per la partecipazione all’avviso esplorativo scade tra 15 giorni.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*