Home / Attualità / Corigliano: ammodernamento P.A. con il Sistema Informativo Territoriale

Corigliano: ammodernamento P.A. con il Sistema Informativo Territoriale

Semplificazione e ammodernamento dell’azione della Pubblica Amministrazione in termini di efficacia, incisività dell’azione amministrativa, riduzione dei tempi per lo svolgimento delle attività, trasparenza con la visibilità e la possibilità del controllo dell’azione pubblica da parte degli utenti. Aumento dell’efficienza nella gestione dei procedimenti da parte del comune, in particolare dei servizi di gestione del territorio, snellimento e semplificazione tecnica ed organizzativa delle modalità operative. Sono, queste le linee portanti della delibera di giunta, approvata nei giorni scorsi, del progetto Sistema Informativo Territoriale (Sit) per la gestione integrata del Piano Strutturale Associato (Psa) e dello Sportello Unico Edilizia (Sue). A darne notizia è l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Granata precisando che il progetto è stato approvato congiuntamente anche dai comuni di Calopezzati, Cassano allo Ionio, Crosia e Rossano.
“L’approvazione del Sit – dichiara l’assessore – rappresenta una fetta importante del Piano Strutturale Associato Psa. Attraverso l’utilizzo di posta elettronica certificata, l’accesso telematico alle informazioni e ai servizi, la firma digitale, il protocollo informatico, la conservazione sostitutiva del dato si migliorerà l’efficienza di tutta l’Amministrazione. Ai cittadini – conclude – verranno offerti servizi innovativi semplificati risparmiando anche tempo. Per garantire l’innovazione tecnologica saranno necessari dei corsi di formazione per il personale. Inoltre il Sistema Informativo Territoriale sarà in continuo collegamento con l’Osservatorio delle trasformazioni Territoriali (Sito) istituito presso la regione per favorire un continuo flusso di informazioni”. E’ chiaro che iniziative del genere che tendono a semplificare e ammodernare l’azione della pubblica amministrazione non possono che essere accolte positivamente, in quanto dovrebbero favorire un migliore accesso dei cittadini all’attività della pubblica amministrazione.

(Fonte La Provincia)

Commenti