Home / Attualità / Corigliano: al via la stagione estiva, tra aspettative e timori

Corigliano: al via la stagione estiva, tra aspettative e timori

schiavonea marrrrLe temperature torride di questi giorni ci confermano che la stagione estiva, almeno dal punto di vista climatico, è iniziata, resta adesso, invece, da verificare se è iniziata anche dal punto di vista turistico-commerciale. Nella giornata di domenica scorsa ci siamo recati a Schiavonea per verificare direttamente come si preannuncia la stagione turistico-balneare, ma la prima impressione che abbiamo colto è che le previsioni non sono sicuramente confortanti. Al di là di quello che è lo stato dei lavori e interventi pubblici in alcune zone del borgo marinaro, ivi compreso il lungomare, noi abbiamo cercato di sapere attraverso la voce dei diretti interessati cosa prevedono, in fatto di turismo, nei mesi di luglio e agosto. “Al momento – ci dice Filippo il titolare di un noto ristorante e pizzeria sul lungomare – i numeri dovrebbero confermare l’andamento dello scorso anno, che comunque non era stato sicuramente esaltante. E’ chiaro però – aggiunge – che i dati del 2015 sono stati, purtroppo, inficiati dagli eventi meteorici del 12 agosto che di fatto hanno interrotto li la stagione, nonostante poi nei giorni successivi il tempo è stato clemente”. Sulla stessa lunghezza d’onda è quello che ci dice il titolare di un albergo, Francesco: “Per mia natura sono molto prudente nel fare delle previsioni, anche perché da qualche anno a questa parte registro un costante calo nelle presenze. Devo dire però, per amore di giustizia e chiarezza che rispetto al luglio 2015, quest’anno registro una ripresa. Mi riferisco a famiglie che hanno prenotato per fare pensione completa anche per 15 giorni.

Per agosto preferisco non azzardare previsioni anche se noto un trend positivo”. Di problemi legati ad interventi da realizzare a Schiavonea e fin qui non fatti ci parlano alcuni titolari di bar nella storica piazzetta Portofino: “Schiavonea – ci dice Alfredo – ha bisogno di determinati interventi che vanno dalla pulizia, al bitumazione di alcune strade, al completamento dei lavori sul lungomare. Si tratti di problematiche che esistono da tempo, accanto a ciò, purtroppo, dobbiamo aggiungere anche il vandalismo che prende di mira i beni pubblici e tutto ciò altro non fa che creare una cattiva immagine della nostra località. Ma a parte ciò noi come operatori turistici anche quest’anno ci siamo impegnati affinché il turista possa sentirsi accolto. Speriamo che luglio e agosto possano segnare una ripresa del turismo qui da noi, perché ne abbiamo davvero bisogno”.

Fonte La Provincia

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*