Home / Breaking News / Congresso Pd, finale scontato: il rinvio ora è ufficiale

Congresso Pd, finale scontato: il rinvio ora è ufficiale

congresso pdUn finale prevedibile. Il congresso Pd, in programma per il 23 giugno prossimo, è stato rinviato a data da destinarsi. La notizia, una sorta di segreto di Pulcinella, arriva da una nota ufficiale del partito calabrese. Con la quale viene riferito un messaggio a firma del responsabile organizzativo nazionale, Andrea Rossi. “Si prende atto della costituzione della commissione regionale per il congresso, presieduta da Ernesto Magorno in qualità di segretario uscente, e che risulta legittima nella forma e nella sostanza. Tuttavia, alla luce del rinvio dell’odg (ordine del giorno, ndr) dell’assemblea nazionale del 19 maggio, non è possibile svolgere il congresso regionale in Calabria nella data prevista del 23 giugno. Ogni decisione in merito sarà assunta solo all’esito della prossima assemblea nazionale”.

CONGRESSO PD, IL PARTITO NAZIONALE HA STOPPATO LA FUGA IN AVANTI DEL PD CALABRESE

La presa di posizione dei vertici nazionali è stata illustrata da Giovanni Puccio – che sostituiva Magorno – nel corso della riunione della commissione regionale, avvenuta questa mattina.
“La commissione – si specifica nella nota diffusa dalla segreteria regionale –, in attesa di ulteriori e definitive comunicazioni da parte del responsabile organizzativo nazionale, proseguirà il proprio lavoro di stesura del regolamento congressuale e di organizzazione politica. Restano in piedi, infatti, le diverse iniziative già programmate dalla commissione sui territori calabresi per mantenere vivo il dibattito sul futuro del partito calabrese e sulle dinamiche politiche nazionali. La prima iniziativa si svolgerà a Cosenza con un dibattito dedicato a “Sud e nuove generazioni: politiche di sviluppo per un nuovo futuro””.

Il Pd nazionale ha stoppato la fuga in avanti del partito calabrese. Che ora dovrà svolgere il proprio congresso in base al cronoprogramma del Nazareno, come tutte le altre federazioni d’Italia.
È verosimile credere che le varie assise si svolgeranno comunque entro la fine dell’anno. Dal momento che nel 2019 il Pd dovrà farsi trovare pronto per le elezioni europee e per le regionali calabresi, in programma per l’autunno.

Fonte: Corriere della Calabria


Commenta

commenti