Home / agricoltura / Confagricoltura Cosenza: cambiamenti climatici, le aziende agricole si difendono

Confagricoltura Cosenza: cambiamenti climatici, le aziende agricole si difendono

Confagricoltura Cosenza. A Cariati e Corigliano si sono tenuti due partecipati e vivaci seminari sull’importanza delle assicurazioni in agricoltura

Confagricoltura Cosenza. A Cariati e Corigliano si sono tenuti due partecipati e vivaci seminari sull’importanza delle assicurazioni in agricoltura e le varie opportunità fornite dal Piano Assicurativo nazionale organizzati da Confagricoltura Cosenza, che ha visto la partecipazione del  Dott. Ceroni, responsabile GAA per il Sud,  Venerdì 8 marzo u.s., nelle sedi di Cariati e Corigliano Calabro.  Agli incontri erano presenti anche sindaci del comprensorio ionico tra cui la sindaca di Cariati, Filomena Greco, il  Sindaco di Scala Coeli , Giovanni Matalone e Mauro Santoro, Sindaco di Terravecchia nonché Ines Scalioti, Ass. Agricoltura del Comune di Cariati. Quello delle assicurazioni è stato uno dei principali servizi che la nuova presidenza Granata ha voluto fortemente attivare, strutturando nella organizzazione un  pool di operatori formati all’uopo, che agiranno in virtù della convenzione con GAA, struttura in House di Confagricoltura, specializzata nelle assicurazioni in agricoltura, che  offrirà consulenza ed assistenza a tutte le imprese associate interessate ad ottenere delucidazioni in merito, su ogni tipo di contratto assicurativo.

Dunque, un nuovo servizio innovativo e in grado di  preservare le aziende da perdite causate da eventi climatici avversi, fitopatie, infestazioni parassitarie.

Tra le opportunità offerte dal ai soli soci di Confagricoltura Cosenza, quella   di assicurare tutti i mezzi agricoli ad un costo estremamente vantaggioso e competitivo sul mercato.

GLI INTERVENTI

Nei due incontri che si sono susseguiti, il  dott. Ceroni ha spiegato anche con esempi pratici le opportunità offerte dal GAA, per sottoscrivere una polizza con il sostegno pubblico, la possibilità di assicurare tutte le colture agricole dai seminativi ai fruttiferi alle vigne, alle florovivaistiche a l’intera gamma delle produzioni zootecniche.

Tutte colture che vengono riportate annualmente nel piano assicurativo nazionale, piano che determina i parametri e i tassi per sottoscrivere le polizze. L’agricoltura oggi  può coprirsi contro tutte le avversità atmosferiche, sia con un unico pacchetto onnicomprensivo, sia con specifiche combinazioni di rischio.

Il contributo pubblico è rilevante e viene rimborsato al beneficiario fino al 70% del costo della polizza. Si è capito ormai che la gestione del rischio è un fattore strategico per la competitività delle aziende agricole, molto esposte rispetto al passato alle ricadute degli eventi climatici avversi, che impattano sia  sulle produzioni che sui redditi delle aziende.

Sempre più apprezzamenti e considerazioni, stanno caratterizzando i seminari organizzati da Confagricoltura Cosenza, sui vari argomenti, che hanno spaziato dalla condizionalità, alle opportunità dell’accesso al credito, dalle assicurazioni agli incontri con il Commissario Arcea, Ing. Del Castello,  per fornire delucidazioni sugli iter dei pagamenti della Pac e del Psr, a dimostrazione della volontà di far diventare  l’Organizzazione un luogo vivo al servizio delle imprese, dove in maniera sinergica si attivano tutti quei servizi che necessitano alla crescita e allo sviluppo del mondo imprenditoriale. Dunque, una organizzazione  sempre più al servizio delle aziende.


 

Commenta

commenti