Home / Breaking News / Il Codex su Rai Uno: testo di straordinaria qualità, fondamentale per la Storia dell’Arte

Il Codex su Rai Uno: testo di straordinaria qualità, fondamentale per la Storia dell’Arte

DI SAMANTHA TARANTINO

La Rubrica del TG1 “Persone” esalta la preziosità del Codex Purpureus di Rossano: una ricchezza per la storia dell’arte italiana
codex

alcuni fotogrammi della trasmissione TG1 PERSONE

Il Codex Purpureus Rossanensis, Bene Unesco ritorna protagonista delle trasmissioni televisive. Questa mattina la Rubrica “TG1 Persone”  ha descritto e illustrato alcune immagini del Codex , come ricchezza custodita all’interno del Museo Diocesano. La trasmissione, infatti, è stata dedicata ai Beni artistici contenuti all’interno dei tanti Musei Diocesani italiani.

MUSEI DIOCESANI

Una vera risorsa che conta ad oggi circa 800 musei diocesani di diverso tipo: d’arte sacra, archeologici, naturalistici, missionari, etnografici.Nati nel XX secolo  si sono diffusi su tutto il territorio nazionale in poco tempo, in quanto rappresentano la storia di una circoscrizione amministrativo/territoriale della Chiesa (la Diocesi) attraverso una raccolta di opere di arte sacra, quindi una sorta di manuale di arte italiana.In Italia, secondo recenti dati, il 75% del patrimonio artistico nazionale appartiene alla Chiesa, con i musei ecclesiastici e diocesani e, in genere, gli Enti volti alla conservazione delle raccolte di opere d’arte che fanno capo a basiliche, conventi ed istituzioni.

TG1PERSONE DESCRIVE IL CODEX

La Rubrica del TG1 nell’elencare alcune preziosissime opere medievali custodite nei Musei diocesani, definisce il nostro Codex un testo di straordinaria eccezionalità per la qualità delle decorazioni, con le pagine purpuree (il porpora è il colore degli imperatori) e illustrazioni fondamentali per la Storia dell’Arte, scoperto sul finire dell’800 all’interno della Chiesa di Rossano, quando ancora il Museo Diocesano non esisteva per poi diventarne il Protagonista unico.

 

 

 

Commenta

commenti