Home / Attualità / Clementine di Corigliano in prima linea nella lotta al cancro

Clementine di Corigliano in prima linea nella lotta al cancro

clementineSottoscritto nei giorni scorsi un prezioso accordo solidale tra “Adottaunclementino” e La “Fratelli Vitale Srl”. Una collaborazione tra l’imprenditore agrumicolo Aldo Salatino e la storica azienda con sede a Mirabella Eclano (Avellino) che nasce sull’onda di un obiettivo ammirabile. E cioè concorrere alla raccolta fondi della ricerca sul cancro promossa dall’AIRC.  Pierfrancesco Vitale, Global Supply Chain Director dell’omonima azienda, è un amico personale dell’imprenditore Aldo Salatino. Adottante dal dicembre 2013 (primo in assoluto d’oltremanica) puntualmente alberi di clementine da ricevere comodamente a casa. Vitale è infatti un estimatore di questo frutto-simbolo della Calabria. Sin da quando, giovanissimo, frequentava la zona della Sibaritide; sia per trascorrere le ferie estive e sia per avere un contatto diretto con i numerosi clienti della “Fratelli Vitale Srl”. Che distribuisce settimanalmente ferramenta e articoli casalinghi in tutta Italia.

L’incontro, svoltosi in un clima cordiale e sereno tra Aldo Salatino e Matteo Sbarufatti, Direttore Commerciale della “Fratelli Vitale Srl” e Pierfrancesco Vitale ha avuto luogo a Mirabella Eclano (Avellino); nella splendida e rinnovata sede della “Fratelli Vitale Srl”. Così facendo, è stato prodotto un accordo di massima sia per la fornitura di clementine per i collaboratori, i clienti e gli agenti della prestigiosa ditta; sia per alcune promozioni di particolari prodotti invernali di cui la “Fratelli Vitale Srl” è esclusivista assoluta. Quindi un grande impegno organizzativo per lo staff di “Adottaunclementino”- Che, grazie a questo accordo, aggiungerà ai suoi estimatori sia i collaboratori diretti ed indiretti della “Fratelli Vitale Srl” sia molti clienti disseminati su tutto il territorio nazionale.

CLEMENTINE, IL GEMELLAGGIO INCREMENTERA’ LA RACCOLTA FONDI A FAVORE DELL’AIRC

Grande soddisfazione è stata espressa da tutti gli attori di questo accordo. Che porterà visibilità e benefici ad entrambi i marchi. Ma la soddisfazione maggiore è senz’altro costituita dal fatto che sicuramente questo gemellaggio incrementerà notevolmente la raccolta fondi a favore dell’AIRC per la ricerca sul cancro. Infatti, come da accordi sottoscritti tra “Adottaunclementino” e l’AIRC, per ogni adozione frutto di questa intesa, ben 2,00 euro saranno devoluti in nome e per conto dell’adottante finale all’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro. Si tratta, dunque, di una lodevole iniziativa. Che rende onore ai suoi promotori. Poiché fa sì che, mediante la diffusione delle clementine calabre, si apporti un concreto sostegno alla nobile causa della ricerca sul cancro. D’altronde, i due partner dell’accordo recentemente stipulato hanno una storia di tutto rispetto. Fatta di impegno sul campo e professionalità.

 

Commenta

commenti