Home / Attualità / Civita getta un ponte tra la Calabria e il Kosovo

Civita getta un ponte tra la Calabria e il Kosovo

civitaSottoscritto il Memorandum d’Intesa sulla cooperazione comunale internazionale tra i comuni di Civita e Frascineto con i comuni di Fushe Kossovo e Lipjan in Kosovo. Domenica mattina, in occasione dell’anniversario d’indipendenza del Kosovo, con una cerimonia istituzionale ufficiale tenutasi presso la sede del Ministero dell’Amministrazione del governo locale del Kosoro, il sindaco di Civita, Alessandro Tocci, accompagnato dal capogruppo di maggioranza, Andrea Ponzo, e dal consigliere comunale delegato allo Sport, Vincenzo Oliveto, e i sindaci del comune di Frascineto, Angelo Catapano, di Fushe Kosovo, Burim Berisha, di Lipjan in Kosovo, Imri Ahmeti, assieme al segretario generale del Ministero, Rozafa Ukimeraj, hanno sottoscritto il Memorandum d’intesa sulla cooperazione comunale internazionale.

CIVITA, QUESTO ACCORDO LO STRUMENTO PER INTRAPRENDERE NUOVI RAPPORTI DI COOPERAZIONE

Il Memorandum si applicherà sulla base della reciprocità e beneficio reciproco. L’obiettivo è quello dello “sviluppo e della promozione della cooperazione per la realizzazione di attività culturali e ricreative comuni; e ancora per lo scambio delle esperienze delle istituzioni scolastiche e delle associazioni culturali e artistiche; per lo scambio delle esperienze nel campo dell’arte, della cultura e delle altre attività educativi – accademici; e infine per lo scambio delle esperienze nel campo dello sviluppo locale”. Per il primo cittadino di Civita, Alessandro Tocci, “l’obiettivo della sottoscrizione di questo accordo di cooperazione è quello di far convergere i punti di forza delle esperienze maturate nel campo dello sviluppo locale; e, soprattutto, nel campo delle attività culturali e ricreative. In particolare stabilendo rapporti di cooperazione e scambi culturali al fine di inaugurare una nuova era di cooperazione internazionale; che punti sulla valorizzazione reciproca delle realtà aderenti.

Questo accordo sulla cooperazione comunale internazionale – ha sottolineato il sindaco Tocci – è lo strumento per intraprendere nuovi rapporti di cooperazione e di scambi commerciali e culturali con nuove realtà. Per far conoscere il nostro territorio e, soprattutto, le nostre potenzialità e la nostra identità. Cosa che Civita fa già qualche anno con l’Albania. La sottoscrizione di questo Memorandum d’Intesa offre, quindi, nuove possibilità per la valorizzazione del territorio e delle tradizioni enogastronomiche civitesi che già riscuotono apprezzamenti non solo nel Bel Paese, ma in gran parte del Mondo”.


Commenta

commenti