Home / Attualità / Civico Popolare a sostegno del Corigliano Calcio e dello sport cittadino

Civico Popolare a sostegno del Corigliano Calcio e dello sport cittadino

Sul futuro del Corigliano Calcio si stanno addensando delle nuvole per via della mancanza di una struttura sportiva disponibile per gli allenamenti e le partite ufficiali. Infatti, il “Brillia” non è adeguato alle condizioni minime di sicurezze per cui sono stati preventivati circa 100.000 euro di lavori, costi che andrebbero totalmente sul groppone della società ausonica.

Civico e Popolare si schiera al fianco della squadra bianco-blu: «Una risposta sgarbata – denuncia il gruppo di minoranza – parrebbe sia stata data da un membro della amministrazione comunale a dei cittadini della nuova Città che stanno investendo soldi e tempo per far progredire lo sport locale. Ci siamo candidati e siamo stati eletti per occuparci di tutta la nuova città, anche di quei lati, che per nostri limiti, riteniamo di minore importanza. Nessun membro della amministrazione, di maggioranza o di opposizione può permettersi il lusso di rispondere con toni non consoni. Chiediamo al Sindaco di accertarsi di questo comportamento ed eventualmente vogliamo le scuse pubbliche».

Civico e Polare insiste: «Vogliamo, inoltre, che il Comune aiuti e supporti tutte le squadre cittadine con pari dignità, a prescindere dalle categorie di appartenenza che da anni mantengono viva la cultura sportiva locale. Entro Venerdì l’ASD Corigliano Calabro Calcio deve iscriversi alla Lega Nazionale dilettanti per partecipare al campionato, onorando la Serie D che con sacrifici è riuscita a raggiungere. Da tempo si svolgono incontri rassicuranti tra la società, l’amministrazione comunale e i dipendenti del Comune. Noi stessi siamo stati tranquillizzati dal Sindaco, sabato mattina, con un semplice messaggio “è tutto pronto”.

Oggi siamo al punto di partenza! Mancano pochi giorni ed ancora nessuna risposta ufficiale.  Non vogliamo che la nostra squadra rinunci alla iscrizione, sciogliendosi.  Il calcio coriglianese ha la possibilità di sviluppare culturalmente ed economicamente, trainando parte del nostro territorio. Non vogliamo – concludono i consiglieri comunali Gino Promenzio, Aldo Zagarese, Francesco e Rosellina Madeo –  distruggere gli altri sport, vogliamo valorizzarli tutti!  Lo sport è unione e integrazione sociale, non classismo e potere.  Abbiamo già avuto grandi campioni che hanno portato lustro al nostro territorio e non siamo stati in grado di valorizzarli, sappiamo cosa significa. Muoviamoci!».


Commenta

commenti