Home / Attualità / Città dell’olio, in Calabria passeggiata tra olivi secolari

Città dell’olio, in Calabria passeggiata tra olivi secolari

città dell'olioLa valorizzazione delle nostre eccellenze, quali i tanti cultivar calabresi, passa dalla conoscenza; ma anche dalla capacità di sapersi emozionare di fronte alla ricchezza dei nostri territori. E’ con queste premesse che l’Associazione Città dell’Olio promuove la prima giornata nazionale della Camminata tra gli olivi. Che domenica 29 ottobre coinvolgerà 120 comuni italiani e 18 regioni. Oliveti secolari come il Lupo Rosina di Cassano nella magica atmosfera della Magna Grecia e antichi frantoi che oggi producono anche biologico sono i punti di forza degli itinerari elaborati dai comuni calabresi.

Città dell’olio, i tanti cultivar calabresi protagonisti delle passeggiate

Fra di essi Cassano allo IonioRossanoSan BasileSaracena e Terranova da Sibari nella provincia di Cosenza e a Vallefiorita nella provincia di Catanzaro. L’appuntamento ha avuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero per l’Ambiente. Le molte varietà di olio di questa terra generosa, dal Leccino al Carolea, dal Frantoio al Tondino e al Dolce di Rossano sono al centro delle passeggiate calabresi. Che riveleranno anche la straordinaria ricchezza verde del Parco nazionale del Pollino e della pianura di Sibari. Nonché le vestigia greche e l’impronta dei Saraceni e all’orizzonte, tra le fronde degli olivi, il mare, lo Ionio e il Tirreno. Per saperne di più è on line il sito www.camminatatragliolivi.it. E c’è anche la fan page su Facebook e i canali Instagram e Twitter con l’hashtag #camminatatragliolivi.

Commenta

commenti