Home / Attualità / Chiusura anticipata di bar e ristoranti alle 18. Questa la nuova ipotesi a cui sta lavorando il governo

Chiusura anticipata di bar e ristoranti alle 18. Questa la nuova ipotesi a cui sta lavorando il governo

Saracinesche abbassate fino a data da destinarsi per cinema, teatri e palestre. Restano, invece, aperti i negozi

«Chiusura di bar e ristoranti dalle 18 -fatta salva la possibilità di fare asporto- mentre i negozi rimarranno aperti. Chiusura per palestre, cinema e teatri, costretti a tirare giù le saracinesche». Questo è quanto riferisce un’agenzia di 30 minuti fa battuta dall’agenzia Adnkronos. Una notizia che sarebbe stata tratta «da autorevoli fonti».

«La nuova ipotesi a cui lavora il governo, sarà sul tavolo della riunione tra il premier Giuseppe Conte e i capidelegazione delle forze di maggioranza, sospesa in attesa di vagliare i profili di economicità dei ristori per salvaguardare le categorie più colpite dal nuovo giro di vite allo studio del governo per fronteggiare la seconda ondata di covid-19».

«Anticipare la chiusura dei bar e dei ristoranti alle 18 – scrive AdnKronos – si apprende ancora, non comporterà un divieto di circolazione anticipato allo stesso orario, ovvero al tardo pomeriggio. Le stesse fonti spiegano che decisivo sarà ora il confronto con il Comitato tecnico scientifico e le regioni sulla nuova stretta. La prosecuzione della riunione tra Conte e capidelegazione non è ancora stata fissata, si attende la verifica dei dicasteri economici sui ristori».


Commenta

commenti