Home / Attualità / A Castrovillari premiati gli atleti del cosentino che hanno partecipato agli Special Olympics Smart Games 2020

A Castrovillari premiati gli atleti del cosentino che hanno partecipato agli Special Olympics Smart Games 2020

L’appuntamento continua a costruire percorsi di sinergia e creare relazioni

castrovillariL’accesso indiscriminato per tutti gli studenti a un apprendimento efficace, abbattendo ogni barriera e/o pregiudizio, è la consapevolezza promosso e che allo stesso tempo guida gli “Special Olympics Smart Games 2020”, un evento rivolto a persone con disabilità intellettiva e che a Castrovillari ha visto la premiazione lo scorso 27 luglio dei partecipanti del Comprensorio nord- calabrese. I team erano quelli degli istituti:  “Zumbini” di Cosenza, di Terranova da Sibari, “Tieri” di Corigliano-Rossano, “Galileo Galilei” di Trebisacce, e di Castrovillari la scuola secondaria di 1^ grado, “Alfano- Garibaldi e Da Vinci”, “Mattei-Pitagora-Calvosa”, oltre alle Associazioni “Filo di Arianna”, “Totum team” e “Meglio Insieme”. Uno sguardo per includere e promuovere la cultura di ogni preconcetto che ostacola l’umano per quello che è, bisognoso di accompagnamento dedicato e di affermare ciò che viene vissuto come richiamava anche il motto della manifestazione con le parole:” ComunichiAMO per costruire insieme”.

Sicuramente uno strumento di riscatto sociale per i più fragili nei confronti dei quali l’Amministrazione municipale di Castrovillari, con gli Assessorati allo Sport ed ai Servizi Sociali, ha sempre offerto il proprio supporto credendo in questo strumento ludico ed educativo contro la marginalità e per affermare dignità, primato e diritti della persona. La cerimonia- sottolineata variamente nei singoli apporti di quanti sono intervenuti-,  svoltasi nel Chiostro del Protoconvento francescano, nel pieno rispetto del distanziamento sociale, ha registrato le presenze istituzionali dell’Assessore Regionale alle Politiche sociali e per la famiglia, Gianluca Gallo, del Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, che è intervenuto a nome e per conto dei colleghi  delle città di appartenenza degli atleti, del consigliere provinciale Carlo Lo Prete, oltre che di Maria Letizia Belmonte dirigente scolastica di Terranova da Sibari  per l’area scuola SO Cosenza, della presidente della Croce Rossa di Castrovillari,  Mariagrazia Mainieri, introdotti  da Mariella Greco, direttrice provinciale SOI Cosenza nonché referente Calabria per l’area scuola  e moderati  da Rosaria Russo sempre dell’area volontari di Cosenza.

SOTTOLINEATO IL VALORE DELL’ESSERE AL DI LA’ DI TUTTO

Un’opportunità che ha consentito ancora di lanciare con forza le ragioni e la portata di un messaggio importante e accorato, mettendo in risalto, all’unisono, le sensibilità calabresi presenti, che attraversano trasversalmente e indistintamente la collettività, per affermare quelle capacità, come i ragazzi che si sono implicati, mettendosi in gioco, e che, ancora una volta, hanno sottolineato il valore dell’Essere al di là di tutto, interprete, quando “desidera” con passione, di affrontare ogni ostacolo, sgominando pure l’impossibile. Questo il filo che ha legato l’iniziativa, raccogliendo contributi e valutazioni che hanno ribadito il valore multidisciplinare di tale coinvolgimento.

L’appuntamento, così, continua a costruire quei percorsi di sinergia e creare relazioni, fondamentali per ciò che suscita e provoca la vita confermando che gli individui contribuiscono a far sollevare lo sguardo di cui c’è sempre più bisogno.

Naturalmente l’inizio delle nuove attività che riempiono di contenuti gli Special Olympics riprenderà a fine settembre, in maniera capillare, con l’avvio dell’anno sportivo per riscoprire e sorprendere ancora un entusiasmo che vuole includere sempre più.


Commenta

commenti