Home / Attualità / Castiglione di Paludi: il 2 apre il centro culturale polifunzionale. Baldino:a breve i reperti conservati a Sibari

Castiglione di Paludi: il 2 apre il centro culturale polifunzionale. Baldino:a breve i reperti conservati a Sibari

castiglioneCastiglione di Paludi. In uno dei più grandi ed importanti parchi della civiltà brettia, nell’ambito della V edizione delle Giornate della Magna Grecia, sabato 2 dicembre alle ore 12 apre il Centro Culturale Polifunzionale. Nel contesto degli eventi culturali 2017 della Regione Calabria.  L’evento è promosso in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la ITINERARIA BRUTTII ONLUS diretta da Paolo GALLO e la società cooperativa ATENA.

CASTIGLIONE DI PALUDI: IL PROGRAMMA DELL’EVENTO

L’inaugurazione del Centro sarà preceduta, dalle ore  9,30 dalla visita guidata nel parco archeologico. Dalle ORE 10,30, invece, si terranno i laboratori didattici dei beni culturali per le scuole del territorio. Dalla lavorazione, decorazione e cottura della ceramica per imparare la tecnica con la quale venivano realizzate le statuette magno greche (coroplastica). Ai laboratori di scrittura antica (cuneiforme, geroglifici e greco).  Scavo archeologico e restauro, riproduzione di archeotipi e numismatica antica. Passando dalle mostre dei costumi storici di età greca, del cibo e del vino in età antica e dalla degustazione di dolci della tradizione.

CASTIGLIONE DI PALUDI: IL CENTRO CULTURALE POLIFUNZIONALE REALIZZATO CON FONDI POR

Castiglione di Paludi. All’inaugurazione del centro, coordinati da Lenin Montesanto, oltre al Primo Cittadino Domenico Baldino interverranno anche Mons. Giuseppe Satriano , Arcivescovo della Diocesi Rossano – Cariati. I Consiglieri regionali Domenico Bevacqua  e Franco Sergio . Il CENTRO CULTURALE POLIFUNZIONALE è stato  realizzato con Fondi POR Calabria 2007/2013. Nei locali che ospitavano l’ex mercato coperto. Proprio nell’ottica di rendere più funzionale e fruibile il Parco. Concepito come spazio ideale per ospitare attività ed eventi di diverso genere. Come conferenze, concerti, mostre permanenti ed itineranti, esposizioni commerciali.  Proiezioni video e laboratori didattici.

Dalla biglietteria al punto informazioni visite, dal bookshop alle sale didattiche, dalla sala conferenze con 40 posti a sedere, dotata di impianto audio e microfoni, agli uffici, dal laboratorio ceramico ed un’ampia sala centrale da oltre 100 posti destinata a manifestazioni, conferenze ed eventi vari. È così che si articola il Centro.

Il Sindaco Domenico Baldino  con l’occasione dell’inaugurazione del nuovo Centro Culturale Polifunzionale, annuncerà che all’interno del Parco arriveranno a breve, il patrimonio di reperti archeologici di PALUDI. Oggi custoditi al Museo di SIBARI.

Commenta

commenti