Home / Breaking News / Cassano: presentata la stagione teatrale. Direttore artistico Andrea Solano

Cassano: presentata la stagione teatrale. Direttore artistico Andrea Solano

CASSANOCassano. Presentata la stagione teatrale. Molte novità quest’anno a partire dalla direzione artistica affidata al cassanese Andrea Solano. Curriculum di tutto rispetto, Solano si presenta a Cassano con all’attivo molti spettacoli da regista e interprete, ma anche molte esperienze di direzione artistica, l’ultimo e contemporaneo anche la direzione artistica del Teatro di Paola.

Oltre al cambio di direzione si è proceduto ad un affidamento tramite bando pubblico e giudicato da una commissione di intellettuali. La scelta è caduta sul CTM (Centro Teatrale Meridionale) presieduto da Domenico Pandullo. 

Alla presentazione sono intervenuti: il Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso, l’assessore con delega alla stagione teatrale Alessandra Oriolo ed il professore Carlo Fanelli docente ordinario di Storia del teatro e dello spettacolo – Storia del teatro rinascimentale e barocco – Storia del teatro italiano – Istituzioni di teatro (Laurea Triennale) – Teorie del teatro moderno (Laurea Specialistica) al DAMS presso l’università della Calabria.Erano presenti, inoltre, molti consiglieri comunali, presidenti di associazioni, intellettuali e cittadini.

CASSANO STAGIONE TEATRALE PAPASSO: CONTENTI DI SOLANO 

Durante il suo interloquire il Sindaco di Cassano ha ricordato, così come poi hanno fatto tutti gli altri, il professor Carmine Concistrè recentemente venuto a mancare ma pietra miliare del teatro cassanese. Siamo contenti che quest’anno la stagione teatrale sia diretta da Andrea Solano, un figlio di cassano che tante esperienze ha al suo attivo e saprà mettere la sua esperienza al servizio del territorio. Un ringraziamento è dovuto a chi ha diretto fino ad oggi la stagione teatrale cassanese, Benedetto Castriota.

CASSANO STAGIONE TEATRALE: SI PUNTA SULLA RISATA

Variegato e di tutto rispetto il cartellone offerto da Solano che ha deciso di puntare sulla risata, ma una risata pensata e di qualità. Siamo sicuri che i cittadini cassanesi sapranno apprezzare e verranno qui in teatro ad assistere agli spettacoli.

In un tempo in cui, in materia di bilancio, ad essere tagliata è la cultura noi siamo stati sempre convinti, invece, che questa va incentivata, custodita, coltivata e trasmessa. Alla base della civiltà di un territorio sta la cultura ed attività come queste devono servire da sprono.

Anche l’assessore Oriolo ha ringraziato la precedente gestione teatrale e confida in Andrea Solano certa che riuscirà a coinvolgere il pubblico cassanese e non. Parlando della stagione parallela, quella composta dagli spettacoli proposti dalle compagnie teatrali locali, Alessandra Oriolo, con un nodo alla gola ha dichiarato che come amministrazione, ancora non sono pronti a pensarci perché ancora scossi dalla perdita del professore Concistrè auspicando comunque nel contino dell’attività del Centro Studi Don Lorenzo Milani.

CASSANO STAGIONE TEATRALE, SOLANO, RINGRAZIA AMMINISTRAZIONE  

Durante l’intervento del Direttore Artistico Andrea Solano, visibilmente emozionato, è emerso un sentimento di ringraziamento verso la commissione che lo ha voluto a capo della stagione teatrale e all’amministrazione che nonostante le difficoltà decide di investire in cultura. “L’essere di Cassano è una grande responsabilità perché sento forte il peso del voler a tutti i costi fare e fare bene, nel migliore dei modi”- ha detto Solano.

CASSANO STAGIONE TEATRALE,  SI INIZIA IL 26 GENNAIO

Gli spettacoli inizieranno il 26 gennaio con Giobbe Covatta, il 12 febbraio sarà la volta del concerto spettacolo del cantautore Povia, il 25 febbraio ci sarà lo spettacolo pomeridiano per ragazzi Pinocchio, il 9 marzo arriverà l’esilarante Biagio Izzo, il 25 marzo sarà la volta di una produzione dello stesso Solano dal titolo una casa di matti, l’8 aprile Diego Ruiz con la commedia Ti amo o qualcosa del genere e il 22 aprile lo spettacolo comito Ancora? Di Paolantoni& Sarcinelli.

Il tutto sarà impreziosito dalla presenza di degustazioni e prodotti tipici perché il vero senso del teatro ha detto ancora Andrea Solano è si la cultura ma è soprattutto un mezzo per incontrarsi, stare insieme e conoscersi per questo sono stati pensati anche questi momenti conviviali. In ultima battuta Solano ha annunciato che l’intera stagione teatrale sarà dedicata alla memoria del prof. Carmine Concistré.

CASSANO STAGIONE TEATRALE, SPETTACOLI PER TUTTI 

A chiudere la passerella degli interventi il professore Carlo Fanelli, nome noto alle cronache teatrali cassanesi per cui essere li per lui è un ritorno. A lui Solano ha affidato la  supervisione della stagione teatrale e sicuramente preziosa sarà la collaborazione con lui. Fanelli durante il suo dire ha dato atto ad un’amministrazione che nonostante i tempi di ristrettezza economica continua a voler investire sulla cultura. Il teatro molte volte è la forma d’arte più bistrattata perché non tutti sono propensi ad apprezzarlo ma sono sicuro che Solano ha detto ancora il prof Fanelli riuscirà a far avvicinare parecchia gente a teatro vero come è vero che nel calendario degli spettacoli ha pensato proprio a tutti, a grandi, bambini e giovani, distribuendo anche gli spettacoli tra mattina, pomeriggio e sera.

Poi Fanelli ha tenuto una vera e propria lectio sul teatro e sulla sua valenza culturale e antropologica catturando l’attenzione dell’uditorio

Da mercoledì 18 Gennaio sarà possibile acquistare gli abbonamenti che avranno il costo di 62 euro per la poltronissima, 50 euro per la poltrona. Il botteghino verrà allestito presso il Teatro Comunale. Invece i biglietti dei singoli spettacoli saranno disponibili tre giorni prima dello stesso.

Commenta

commenti