Home / Attualità / Cassano, Notte Bianca 2016: boom di presenze per la V Edizione dell’Amministrazione Papasso

Cassano, Notte Bianca 2016: boom di presenze per la V Edizione dell’Amministrazione Papasso

gianni-papassoIl 3 settembre 2016 è andata in scena in lungo e in largo per le strade e le piazze cittadine di Cassano All’Ionio la V edizione della “Notte Bianca” organizzata dall’Amministrazione Papasso
Un fiume di gente ha preso al volo le tantissime proposte dislocate qua e là per le piazze. Dal convegno di apertura dedicato quest’anno alle straordinarie “Grotte di Sant’Angelo”, agli eventi musicali, al divertimento e spazi a misura di bambino, al suggestivo ed entusiasmante spettacolo acrobatico.
A dare il via alla serata, in Piazza S. Eusebio, il convegno a tema “Le grotte di Sant’Angelo. Un patrimonio da scoprire, valorizzare e promuovere”. Unire a quello ludico a un momento di riflessione che per l’Amministrazione Papasso si trasforma poi in impegno, è un elemento che ha sempre caratterizzato la “Notte Bianca” Cassanese. Un appuntamento ormai diventato consuetudine che, di volta in volta, vede la presenza corposa di ospiti illustri provenienti dal mondo delle istituzione a vari titoli e livelli, sia dal mondo della cultura.
Subito dopo il convegno, il Sindaco Gianni Papasso, gli assessori Rossella Iuele, Paola Grosso, Alessandra Oriolo, Ercole Cimbalo e Salvatore Tricoci, insieme con i consiglieri di maggioranza presenti, hanno aperto ufficialmente la “Notte Bianca” con il lancio delle lanterne. La scelta delle lanterne non è stata un caso, perché nel significato originario la lanterna volante ha il compito di portare i desideri dalla terra al cielo, in modo che poi qualcuno lassù possa farli avverare. Un modo originale e un po’ magico di augurare ai presenti ogni bene. Lo spettacolo delle lanterne volanti che illuminavano il cielo a salutare gioiosamente la “Notte Bianca” appena iniziata, a prescindere dal suo significato, ha tenuto con il naso all’insù tutti.
I numerosi stand gastronomici, di prodotti tipici o di altro genere disseminato lungo tutte le strade, sono stati presi d’assalto. I tradizionali “vissiniddi” fritti al momento sono andati letteralmente a ruba.
E poi l’esibizione delle scuole di danza, il Karate, la proiezione del trailer del film “La Vendetta”, girato interamente a Cassano con attori cassanesi, lo sport con la presentazione della squadra di calcio Young Boys di Cassano, arte con l’esposizione dei quadri della bravissima pittrice Marilena Rango.
E che dire dello spettacolo mozzafiato “Stardust show Aksha” che fra terra, aria, fuoco e acqua, hanno lasciato senza fiato gli spettatori. E ancora Mimmo Cavallaro, considerato il più autorevole interprete della tradizione musicale calabrese, che ha fatto ballare tutti al ritmo di tarantella. Non potevano mancare la “Cover ufficiale dei Nomadi”, gli spettacoli organizzati proprio nelle straordinarie Grotte di Sant’Angelo con le proiezione dell’Associazione speleologica Liocorno prima, e il coro Gospel diretto da M aria Risolè Black and White Gospel Choir.
Insomma, ritmo, sapori, colori e musica ad alto volume: questa la magia alchimia che ha permesso alla Notte Bianca di trasformarsi in un evento straordinariamente unico che non ha tradito le aspettative, e ai presenti di scatenarsi in balli e trenini improbabili da notte di capodanno. E fra canti, balli e risate festose, l’alba ha sorpreso i tanti, amministratori compresi, rimasti ancora nella Villa Comunale i quali, assonnati ma soddisfatti non hanno voluto rinunciare al tradizionale cornetto al cioccolato appena sfornato e al cappuccino caldo prima di ritornare a casa e godersi un meritato riposo.
Qualcuno ha detto: “Quella di Cassano si attesta sempre di più come la migliore “Notte Bianca” del cosentino e, forse, dell’intera Calabria”. E i fortunati che ieri hanno potuto godere questo evento, non possono che concordare.

Commenti