Home / Attualità / Cassano, il 17 settembre consegna «Benemerenza Civica» al Maresciallo Capo dei Carabinieri

Cassano, il 17 settembre consegna «Benemerenza Civica» al Maresciallo Capo dei Carabinieri

L’onorificenza gli viene conferita da parte dell’amministrazione comunale in segno di gratitudine per il grande contributo dato alla salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica.

cassano

Giovedì prossimo 17 settembre, alle ore 12, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città di Cassano All’Ionio, il sindaco Gianni Papasso consegnerà l’attestato di «Benemerenza Civica» al Maresciallo Capo dell’Arma dei carabinieri Cristian Di Martino. Il militare, nato a Castrovillari il 12 Aprile 1975 ed ivi residente, ha prestato servizio dal 06 agosto 2008 presso la Tenenza dei Carabinieri di Cassano All’Ionio, assumendo dal 09 settembre 2019 al 22 aprile 2020 anche l’incarico di Comandante in sede vacante. Il Maresciallo Di Martino, recita l’atto deliberativo adottato dalla giunta comunale, riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, durante tutto il periodo di permanenza presso il presidio dell’Arma dei Carabinieri di Cassano All’Ionio, ha sempre operato con grande spirito di abnegazione e alto senso del dovere, dimostrando, in ogni circostanza, grande professionalità, spiccato acume investigativo, doti umane caratteriali e, soprattutto, grande attaccamento alle Istituzioni. L’onorificenza gli viene conferita da parte dell’amministrazione comunale in segno di gratitudine per il grande contributo dato alla salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica sul territorio comunale. La motivazione riportata in delibera e trasferita sulla pergamena che nel corso della solenne cerimonia odierna gli verrà consegnata è la seguente: «Per il lodevole impegno profuso a favore della Comunità di Cassano All’Ionio, per le sue spiccate doti umane e professionali, per l’acuto acume investigativo e per la fattiva collaborazione con l’Istituzione locale. Per avere, inoltre, contribuito con la   propria opera alla salvaguardia della tranquillità del vivere sociale, infondendo nella​ popolazione il diffuso senso della presenza dello Stato». Copia dell’atto deliberativo dichiarato dall’esecutivo locale immediatamente eseguibile, è stata trasmessa al Prefetto della Provincia di Cosenza, al Ministro degli Interni, al Ministro della Difesa, al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri.


Commenta

commenti