Home / Attualità / Cassano all’Ionio approva il bilancio di previsione pluriennale

Cassano all’Ionio approva il bilancio di previsione pluriennale

L’Ente comunale amministrato da Gianni Papasso, attraverso i consiglieri comunali Sara Russo e Luigi Malomo, annuncio di aver approvato il bilancio 2020-2022.

Nella seduta del Consiglio Comunale del 30 settembre u.s., è stato approvato il bilancio di previsione pluriennale 2020/2022.

C’è da dire che il documento contabile è passato con i soli voti di noi consiglieri di maggioranza.

La minoranza ha preferito esprimere il proprio voto contrario, trincerandosi dietro giustificazioni che non reggono affatto e che denotano una scarsa attenzione alle problematiche del territorio e una propensione ad una opposizione fine a se stessa, dettata da interessi di parte e non propositiva ed aperta alla collaborazione ed al confronti sui temi più salienti che riguardano il bene della collettività.

Noi consiglieri di maggioranza abbiamo avvertito il dovere di sostenere, a quasi fine anno, un bilancio di previsione che mira a sostenere la spesa corrente ed a garantire i servizi alla collettività.

In ogni caso, basta leggere nelle pieghe di questo documento contabile, per trovarvi importanti provvedimenti che vanno al di là della semplice gestione amministrativa.

Soprattutto, grande spazio è dato al problema del lavoro, al contrario di quanto sostenuto dalla minoranza in consiglio.

Di contro, abbiamo pensato ai giovani ed alle loro difficoltà di inserimento nel mondo del lavoro, prevedendo l’assunzione di nuove 19 unità nell’organico del Comune.

Abbiamo, ancora, rivolto grande attenzione ai circa 80 dipendenti del bacino del precariato storico, ex LSU- LPU, che prestano la propria opera, da oltre un ventennio, nel Comune di Cassano, garantendo i servizi essenziali per i cittadini.

Infatti, con il  bilancio di previsione 2020/2022 è stata prevista la spesa di € 500.000 (pari a circa 1 miliardo delle vecchie lire) finalizzata alla stabilizzazione di questo personale.

Grande merito va al Sindaco Giovanni Papasso, che nel suo ruolo di primo cittadino, è sempre stato a stato a fianco dei Lavoratori LSU-LPU, nelle loro annose battaglie per la conquista dei diritti e per la stabilizzazione del posto di lavoro.

L’impegno di fondi comunali per € 500.000 serve a garantire che questi lavoratori non si vedano dimezzate le ore di contratto, poiché le risorse messe in campo per le stabilizzazioni dallo Stato e dalla Regione basterebbero solo a garantire contratti di 16/17 ore, con conseguente e sostanziosa riduzione degli stipendi e con grave danno per i lavoratori e le loro famiglie ed anche per la qualità dei servizi da erogare ai cittadini.

A nome di tutti i consiglieri comunali, che compongono l’attuale maggioranza, esprimiamo grande soddisfazione per avere approvato un bilancio che assegna un posto di rilievo alla problematica del lavoro, che in una città come la nostra è la madre di tutti i problemi, considerata la grave crisi economica che da tempo sta vivendo e che fa sentire i suoi effetti sfavorevoli su tutto il tessuto sociale.

Insieme al Sindaco e alla Giunta,  noi tutti lavoreremo con impegno e spirito di responsabilità in favore della nostra città, per rispondere alle aspettative più essenziali e vere della comunità che ci ha eletti a suoi rappresentati.


 

Commenta

commenti