Home / Attualità / Caso sospetto di Coronavirus in Calabria: una donna ricoverata al “Pugliese”

Caso sospetto di Coronavirus in Calabria: una donna ricoverata al “Pugliese”

Si tratta di una 26enne arrivata ieri sera a Lamezia Terme con un volo proveniente dal nord Italia. Ovviamente non c’è alcuna certezza che sia davvero infetta

Sarà Coronavirus? Lo sapremo tra poche ore. I sanitari dell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, infatti, stanno effettuando tutte le opportune verifiche su un caso sospetto di paziente infetto da Codiv-19: il “terribile” virus che sta mandando in panico mezzo mondo per gli effetti mortali, ancora non marginabili, che porta con sé. Si tratterebbe di una giovane donna, di 26 anni, per la quale i sanitari di dogana dell’Aeroporto di Lamezia terme hanno disposto il trasferimento all’unità operativa di Malattie infettive dell’ospedale catanzarese.

 

«La donna – riporta corrieredellacalabria.it – atterrata a Lamezia con un volo dal Nord (era di ritorno da Venezie e ha fatto scalo a Fiumicino), non avrebbe superato i controlli sulla temperatura corporea (che segnava una temperatura di 37,5) e, dunque, come previsto dal protocollo, sarebbe stata trasferita nell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, centro regionale di riferimento per l’emergenza. Nelle ultime 24-36 ore aveva partecipato ad un convegno insieme ad un collega, a sua volta contatto del trentottenne identificato come “caso 1” a Codogno e ricoverato per Covid19. La paziente sarà ora sottoposta ai test del caso. La donna è domiciliata a Catanzaro. La sua temperatura, registrata in ospedale, è inferiore ai 37 gradi. Al momento sarebbe asintomatica. La paziente – che non è transitata in Pronto soccorso, giungendo direttamente in reparto – si sarebbe, tra l’altro, proposta volontariamente per gli accertamenti. Attualmente la situazione è sotto controllo e la paziente è completamente asintomatica. I risultati del test per SARS-CoV19, effettuato in sede, si attendono per la tarda mattinata».


 

Commenta

commenti