Home / Attualità / Casa Sanremo, piace la Calabria delle eccellenze

Casa Sanremo, piace la Calabria delle eccellenze

CASASANREMO-CALABRIA-140215 (7)La riproduzione della colonna di Capo Colonna realizzata dal maestro orafo Michele AFFIDATO a Carlo CONTI, conduttore della 65esima edizione del Festival della Canzone Italiana. Un pianoforte, il manufatto in legno realizzato dai detenuti del carcere di Rossano, è andato quest’anno al critico musicale Dario SALVATORI; a lui, anche l’omaggio della banda musicale “Giacomo PUCCINI” diretta dal maestro MAZZEI dell’Istituto Musicale Donizetti di Crosia, che ha contagiato le vie della Città del Festival con la musica suonata dai suoi 30 elementi. Il Food & wine Made in Sibaritide protagonista del cooking show. Premiate le eccellenze calabresi ambasciatrici a CASA SANREMO di una terra che dice basta ai piagnistei, che si rimbocca le maniche, lavora, produce e fa parlare bene di sé, fuori dai confini regionali. Della pizza di PEDRO’S con scamorza, ‘nduja MONTAGNA e scorza di clementine, tutti richiedono il bis e la cena preparata dallo chef Mario LAVORATO, è stata tanto apprezzata anche da Mara MAIONCHI, gradita ospite della GG EVENTI guidata da Giuseppe GRECO.

Il CALABRIA DAY a CASA SANREMO, raccontato per flash: un autentico successo raccontato anche nel corso della conferenza stampa ad hoc ospitata nella giornata di venerdì 13, nella sala Pino DANIELE, alla presenza tra gli altri, del Maestro Michele AFFIDATO, di Filomena GRECO de IGRECO, del patron di CASA SANREMO Vincenzo RUSSOLILLO, di Fausto TAVERNITI direttore di RAI BASILICATA e di Marino BARTOLETTI, giornalista sportivo ed esperto di musica.

Nella giornata dedicata alla Calabria si sono esibiti anche i GRADINO 23 e gli ANCIA LIBERA, indiscussi protagonisti insieme a L’AMARO BIZANTINO di Perla di Calabria, lo staff della ABP guidato da Massimo TOSCANO, la TENUTA LABONIA, le amministrazioni comunali di Trebisacce e Crosia, EUROGRAPHIC, la MASSERIA FORCINITI di Cariati, l’AZIENDA AGRICOLA ZOOTECNICA SILANA di Domenica RUFFOLO di Bocchigliero, il GAL SILA GRECA, i manufatti in legno per gli artisti del Festival, la Regione Calabria e Cataldo FORMARO, l’interior designer che ha curato e arredato gli allestimenti e gli interni del PALAFIORI.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*