Home / Attualità / Carnevale alessandrino festa antica di tradizioni

Carnevale alessandrino festa antica di tradizioni

carnevaleSi è rinnovato anche quest’anno, in un tripudio di suoni, di colori e di sapori, il tradizionale e folkloristico il Carnevale di Alessandria del Carretto. Con il quale rispolverando una tradizione secolare, il paese si veste a festa. Divertendosi e celebrando le sue maschere tipiche, U puhiciniell’ biell’ e u puhiciniell’ brutt’. Il Carnevale Alessandrino di quest’anno, organizzato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Gaudio con il patrocinio della regione Calabria e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino si è svolto nei giorni da sabato 18 e domenica 19 febbraio. Ha registrato il gemellaggio con il paese di Montemarano (AV). Le cui maschere tradizionali si sono esibite al ritmo incalzante della Tarantella, insieme a quelle locali, nel pomeriggio di sabato.

CARNEVALE DI ALESSANDRIA FESTA POPOLARE

Domenica invece il paese vi ha dedicato tutta la giornata. Ed è andato in scena il tipico Carnevale Alessandrino da sempre inteso come occasione di festa popolare e di allegria collettiva. In compagnia delle maschere tipiche che fin dai tempi antichi simboleggiano l’identità storico-culturale e la gelosa appartenenza alla comunità. Così, in una cornice di gente venuta da tutto il circondario, dopo l’accurata vestizione hanno sfilato le maschere tipiche locali. Si tratta di due maschere di tradizione popolare “del Pulcinella bello e brutto”. Che, con foggia multicolore , hanno fatto rivivere l’arcaica atmosfera del Carnevale paesano. Che si svolgeva ogni anno nel paese più alto del Parco Nazionale del Pollino. Con maschere generate per lo più dalle sapienti mani dei maestri d’ascia Domenico Mitidieri e Giuseppe Brunacci.

Commenta

commenti