Home / Attualità / Carlo Tansi rilancia il suo impegno per il Basso Ionio Cosentino

Carlo Tansi rilancia il suo impegno per il Basso Ionio Cosentino

Domenica 19 Gennaio 2020 il candidato alla presidenza della Regione Calabria Carlo Tansi ha attraversato i comuni del basso ionio cosentino con il suo camper fino ad arrivare alla città di Corigliano-Rossano. Primo appuntamento a Cariati, difronte il cancello dell’Ospedale dove lo stesso Tansi con alcuni candidati al consiglio regionale, tra cui Graziella Colamaria, hanno incontrato i cittadini locali e con loro hanno interagito.

Un botta e risposta diretto a cui Tansi non si è sottratto parlando di tutte le problematiche poste dalla gente comune. Il tour è proseguito con sosta e incontro pubblico in piazza Dante a Mirto Crosia, e a seguire in piazza Steri a Rossano centro storico, dove Tansi ha fatto visita anche alla Cattedrale e al Museo Diocesano e del Codex, oltre che un breve saluto ad alcuni commercianti del luogo che ancora resistono ed investono nel centro storico.

Nel tardo pomeriggio Tansi ha presentato il suo programma al centro di eccellenza di Corigliano, a presentarlo al nutrito pubblico, che riempiva la sala, e a fare gli onori di casa la stessa Graziella Colamaria. In chiusura della giornata, l’ultimo appuntamento, in serata, nella sede del Comitato Tansi presidente di Corigliano-Rossano, in via Enrico Fermi allo Scalo di Rossano.

In una sala strapiena ed entusiasta dell’arrivo in città di colui che ha messo ordine alla Protezione Civile, il candidato è stato presentato dalla dottoressa Anna Rita Cicolini ed in seguito ha esposto il suo programma ricco di tante novità. Tra tutte il riordino del sistema burocratico della Regione: “Le pratiche devono avere un codice come avviene per i pacchi, bisogna sapere pubblicamente a che punto sono le pratiche, avere una tracciabilità e il loro stato di espletamento ed in quale ufficio si trova. Di modo tale da poter individuare un responsabile” Spiega lo stesso Tansi che ha poi parlato della Sibaritide e le sue problematiche quali la viabilità con il potenziamento della 106 da portare assolutamente a quattro corsie e della metropolitana di superficie.

A concludere l’incontro è stata Graziella Colamaria, l’unica candidata della Sibaritide nella lista Tesoro Calabria, la candidata si è detta a sostegno dell’idea del comitato Provincia della Magna Grecia, un ambizioso progetto di unire l’area della Sibaritide all’attuale provincia di Crotone “Unendo le due aree geografiche si avrebbe una nuova provincia con due capoluoghi: Corigliano-Rossano e Crotone. Tutto ciò porterebbe ad un miglioramento dei servizi come ad esempio la Sanità che avrebbe un HUB ossia un centro di eccellenza, cosa che Crotone da sola non può avere perché non supera i 300 mila abitanti. La provincia della Magna Grecia supererebbe i 400 mila abitanti”.


Commenta

commenti