Home / Attualità / Cariati Unita: amministrazione non ha più niente da dire e da dare ai cittadini

Cariati Unita: amministrazione non ha più niente da dire e da dare ai cittadini

“I disamministratori di Cariati, impegnati in altre mille faccende che li riguardano, non hanno trovato il tempo di presentarsi al Consiglio comunale convocato ieri 21 giugno”

cariati unitaIl gruppo consiliare Cariati Unita non le manda di certo a dire nella misura in cui afferma che “i molteplici problemi politici e personali all’interno della maggioranza continuano a condizionare fortemente l’operato di un amministrazione che è ormai evidente a tutti non ha più nulla da dire e da dare ai Cariatesi. I disamministratori di Cariati, impegnati in altre mille faccende che li riguardano, non hanno trovato il tempo di presentarsi al Consiglio comunale convocato ieri 21 giugno. Solo un giorno prima, mentendo come ormai troppo spesso gli capita di fare, in un comunicato stampa surreale diffuso dal solito comunicatore seriale addirittura sulla pagina istituzionale del comune di Cariati sulla quale non dovrebbero apparire comunicati stampa di forze politiche cittadine, gli alternativi disamministratori di Cariati avevano tacciato i consiglieri comunali di Cariati Unita di essere irresponsabili e superficiali.

“ATTEGGIAMENTO IRRESPONSABILE E SUPERFICIALE”

Hanno cercato di addossare, affannosamente, il loro fallimento amministrativo e i loro molteplici problemi politici e personali, a “mediocri tatticismi ed ostruzionismi privi del resto di qualsiasi respiro e visione nel breve, nel medio e nel lungo termine”. Peccato per loro che le bugie hanno le gambe corte e, solo dopo pochissime ore, sono stati capaci di smentire loro stessi preferendo un pomeriggio di relax al mare piuttosto che la partecipazione al consiglio comunale. Del resto, poco avrebbero potuto dire nel merito del punto sull’emergenza economica cittadina a seguito del COVID19. Infatti, con delibera n°74 del 9 giugno 2020 è stato approvato il bilancio di previsione del comune di Cariati, sul quale ritorneremo nei prossimi giorni e nel quale, non è stato previsto nessun aiuto o sostegno in favore delle categorie produttive del nostro comune.

Un atteggiamento irresponsabile e superficiale che conferma l’assoluta inadeguatezza di questa disamministrazione comunale a recepire le istanze che provengono dal territorio e, soprattutto, a stare vicina a tanti concittadini che sono in questo particolare momento storico in fortissima sofferenza economica”.


Commenta

commenti