Home / Attualità / Cariati: Tributi richiesti fuori termine a rischio prescrizione

Cariati: Tributi richiesti fuori termine a rischio prescrizione

cariatiIn questi giorni continuano ad essere recapitate ai contribuenti avvisi di pagamento a mezzo raccomandata da parte del Comune di Cariati per Tari Anno 2011.

Ai sensi della normativa in vigore dal 2007 (Legge Finanziaria 2007 – L.  27 dicembre 2006, numero 296, articolo 1 – Comma 161),  facciamo presente che gli avvisi di accertamento in rettifica e d’ufficio devono essere notificati.

A pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati.

Quindi, stante la norma e con riferimento  ai tributi richiesti dell’Anno 2011, il termine ultimo per ricevere la notifica da parte del contribuente era quello del 31 Dicembre 2016?

In qualità di consiglieri di minoranza,  invitiamo tutti coloro i quali sono stati oggetto di notifica di avvisi di pagamento relativi all’anno 2011,  notificati a mezzo posta oltre termine e nell’anno 2017.

CARIATI, TRIBUTI RICHIESTI

A desistere dal pagamento richiesto in quanto, ai sensi della Legge 296 del 2006, il tributo richiesto risulta decaduto a causa della intervenuta prescrizione.

Prendiamo atto che,  anche su questo aspetto vitale per la gestione economica e finanziaria dell’Ente,  la Nuova Amministrazione Comunale ha dimostrato tutti i suoi limiti in quantoprima di salassare ingiustamente i cittadini con uno spregiudicato invio all’ultimo momento e fuori termine delle cartelle di pagamento.

Avrebbe dovuto prepararsi ed organizzarsi anzitempo per evitare che le somme dovute fossero soggette a rischio prescrizione.

In fondo avete avuto sei mesi di tempo per pensarci e provvedere!!!

Adesso il danno erariale  alle casse comunali per la ritardata notifica e per l’intervenuta prescrizione (mancato incasso) dei tributi richiesti anno 2011, perché tanti cittadini non stanno pagando gli avvisi ricevuti fuori termine e/o contesteranno il difetto di notifica e la decadenza dei termini, chi lo pagherà?

Anche in questo caso, come sempre dicono e diranno,  la colpa è di altri?    

Commenta

commenti