Home / Breaking News / Cariati: Regata Gozzi, vincono i Middij

Cariati: Regata Gozzi, vincono i Middij

regata-cariatiLa Regata Storica dei Gozzi, fatte le dovute proporzioni, può diventare per Cariati e per tutto il territorio come il Palio per Siena. Vi sono tutti gli ingredienti giusti che ne fanno, dopo 37 edizioni, un atteso evento identitario senza eguali nella regione; ingredienti che lo rendono talmente distintivo ed emozionante, per il suo aggancio alla tradizione marinara, al turismo sostenibile, alle emozioni della memoria ed alla blue economy, da doverlo ormai considerare il principale attrattore sul quale investire, pubblico e privato, in modo nuovo e diverso, sin da subito per la prossima edizione 2015 e per i prossimi anni. Coinvolgendo tutti i soggetti interessati e facendo squadra tra tutte le autorità competenti, stimolando inoltre un’adeguata partecipazione dell’imprenditoria più illuminata, come del resto già sperimentato anche a Cariati con altre importanti manifestazioni che riprenderemo presto, l’obiettivo dovrebbe essere anzitutto quello di accompagnare la trasformazione dell’evento: da cittadino ad interregionale, aprendolo cioè alla partecipazione di concorrenti provenienti da tutto il Sud e, perché no?, anche dal resto del bacino del Mediterraneo. È su questi eventi, con questa formula e con questo approccio che efficaci strategie di marketing territoriale di storia e tradizioni possono diventare occasioni di reale sviluppo economico; valorizzando le proprie risorse ed il proprio patrimonio materiale ed immateriale esclusivo e concentrando però gli sforzi in queste precise direzioni, senza cimentarsi, come purtroppo spesso accade nei nostri territori, nella proposta delle brutte copie di quanto non ci appartiene e, quindi, di quanto già fatto e già visto prima ed altrove in Italia e nel mondo.
È quanto sostiene Filippo SERO, Sindaco di Cariati, sottolineando la soddisfazione dell’Amministrazione Comunale e dei partner per la riuscita della 37esima edizione della Regata Storica dei Gozzi vinta dalla famiglia dei “MIDDIJ” (primo posto): Rocco GENTILE e Leonardo ALTERINO.
Numerosi sono stati i visitatori che dalla spiaggia hanno assistito all’evento. L’edizione di quest’anno è stata patrocinata dal ROTARY CLUB “CARIATI TERRA BRETTIA” e dal Gruppo di Azione Costiera (GAC), con la ribadita preziosa collaborazione del professore Leonardo MONTESANTO. La tradizionale rievocazione ha confermato tutto il proprio appeal ed una tendenza recente e dal grande valore sociale: più generazioni a confronto, da una parte i veterani, dall’altra i giovani. A guadagnarsi il secondo posto sono stati i due giovani Giovanni e GABRIELE ALTERINO.
Il terzo posto è andato al gozzo composto da un equipaggio misto:Giuseppe PATURZI, Antonio CALABRÒ e Antonio ALTERINO.
Questa 37°edizione, presentata da Giorgio SCARPELLO, è stata ospitata presso il lido “IL RITROVO” sul Lungomare alla presenza del Sindaco Filippo SERO e dei vertici del Rotary Club di CORIGLIANO-ROSSANO “SYBARIS” e CARIATI TERRA BRETTIA. Erano presenti al momento della premiazione, la Past District Governant (PDG) Maria Rita ACCIARDI del Rotary International Distretto 2100, Salvatore ALOISIO delegato del Governatore del Club, la Past-President Pina FERRARA e Franco GARASTO presidente del Rotary Club CORIGLIANO-ROSSANO “SYBARIS” 2014-2015. – A premiare con medaglie tutti i partecipanti, insieme ai numerosi soci, i vertici del Rotary “CARIATI TERRA BRETTIA”: il Presidente Michele CALIGIURI, i vicepresidenti Caterina FILARDO e Giuseppe MINÒ, la segretaria Giuliana GRECO, il Prefetto Clelia CAPRIO, la tesoriere Luigina CARUSO e il Presidente incoming Leonardo IPPOLITO. Era presenti, tra gli altri, Antonio PAPARO Comandante della Locamare di Cariati. –Le coppe per la premiazione sono state offerte dai partner Hollywood Bar, Pasticceria San Francesco e Antica Gelateria di FORTINO, i fuochi pirotecnici dal Ristorante “il VELIERO” e gli spari da MARTINO. A tutti i partecipanti il GAC, rappresentato dal Presidente MINÒ, ha donato infine le magliette con le intestazioni delle tradizionali famiglie dei pescatori partecipanti alla storica gara di remi sullo ionio.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*