Home / Attualità / Cariati organizza un progetto su sport e benessere

Cariati organizza un progetto su sport e benessere

cariatiSport, benessere e sviluppo del territorio. Sono, questi, i principi cardine attorno a cui ruota il progetto “Cariati città della Vittoria”. Nell’ambito del quale l’Amministrazione Comunale con l’Ufficio Scolastico Regionale-AT-Ufficio Educazione Fisica di Crotone e Cosenza, il CONI, il CIP, le Associazioni e le Istituzioni del Territorio organizzano i Giochi dello Sviluppo dal 21 al 25 Marzo 2017. Il Comune di Cariati rimarca la propria identità e le proprie origini millenarie e, con la Scuola e l’Associazionismo, intende affermare la “Vittoria” di un territorio attraverso l’Educazione Fisica e lo Sport con lo scopo di far vincere il benessere, il bene comune, lo sviluppo tra Sibari e Crotone e trasformare quello che un tempo fu un luogo di battaglia, in un luogo d’incontro, di confronto, di conoscenza, di pace e di valorizzazione delle eccellenze.

CARIATI, FILOSOFIA E FINALITA’ DEL PROGETTO

La  finalità  dei Giochi dello Sviluppo è quella  di diffondere e radicare nella coscienza pubblica, e dei giovani in particolare, l’Etica della pratica sportiva, coinvolgendo i Comuni  e le Istituzioni pubbliche e private su programmi e attività articolate in modo da favorire scambi e partenariati tra il mondo della scuola, dello sport, della società civile e dell’economia. La filosofia che sta alla base dei Giochi dello Sviluppo è quella che l’Educazione Fisica e lo Sport siano  uno strumento per promuovere la pace, lo sviluppo sociale ed economico di questa area della Magna Grecia. E’ per questo che i giochi si articoleranno in cinque aree tematiche come i cinque cerchi dei giochi Olimpici e cioè: 1) mobilità e libertà di muoversi; 2) pace e bene comune; 3) benessere e salute; 4) inclusione e integrazione; 5) turismo sportivo scolastico e identità territoriale.

CARIATI, LO SPORT PER LA PROMOZIONE DEI VALORI CIVICI

Verranno coinvolte le seguenti  discipline sportive: Pallavolo, Calcio a 5, Vela, Motonautica, Atletica Leggera (m.100, Salto in lungo, Lancio  del Peso),  Orienteering, Fitwalking che vedranno competere le categorie Ragazzi/e e Juniores M.F. “L’Educazione Fisica e lo Sport – dichiara il Sindaco Filomena Greco –   non conoscono frontiere geografiche, classi sociali o barriere culturali. Lo Sport è parte integrante delle principali tematiche sociali quali istruzione, salute, mobilità, pari opportunità, etica, diritti dell’uomo, rafforzamento della pace, sviluppo dei giovani; ed è per questo desideriamo agire guidati da una visione dello sport come veicolo per la promozione di valori civici, correlati e complementari alle politiche di sviluppo di un Territorio.”

Commenti
Inline
Inline