Home / Breaking News / Cariati, l’Alternativa soddisfatta per il ritiro delle dimissioni da parte del sindaco Greco

Cariati, l’Alternativa soddisfatta per il ritiro delle dimissioni da parte del sindaco Greco

Il sindaco di Cariati ha accolto gli accorati appelli fatti da tutti gli iscritti e sostenitori del Movimento

cariatiIl movimento l’Alternativa di Cariati interviene sul ritiro delle dimissioni da parte del Sindaco di Cariati, Filomena Greco. Ed esprime piena soddisfazione per la decisione del primo cittadino che, così facendo, “ha accolto gli accorati appelli fatti da tutti gli iscritti e sostenitori del Movimento; dalle donne Alternative, dall’intero Gruppo Consiliare di maggioranza e dal Coordinamento, organo esecutivo e di indirizzo politico. L’Alternativa, ancora più unita di prima – come è stato testimoniato con passione, volontà, spirito e prospettiva unanime anche in queste ultime settimane – è determinata nel ribadire il proprio SOSTEGNO al Sindaco, alla Giunta ed al Gruppo consiliare nell’azione di governo cittadino.

E’ sicura che in tempi brevi verranno date risposte concrete in termini di servizi essenziali, opere pubbliche ed assistenza e volendo rendere maggiormente forti e condivise le decisioni e partecipare attivamente alla vita politica ed amministrativa di Cariati. L’Alternativa, mossa dalla speranza di poter rappresentare una seria possibilità di sviluppo sociale, culturale, politico ed economico per Cariati, ridando primato alla Politica, intesa come servizio di interesse collettivo, esprime piena SOLIDARIETA’ al Sindaco ed all’Amministrazione Comunale per gli ennesimi ingiusti e gravi attacchi personali di “Cariati Unita”.

L’ALTERNATIVA NON ACCETTA LEZIONI DI MORALITA’

L’Alternativa non accetta lezioni di moralità, dignità e umiltà da parte di coloro che, pur avendo condotto Cariati nel baratro, oggi si ergono a MORALISTI e MORALIZZATORI (FINTI) della vita politica e pubblica di Cariati, continuando ad accusare l’Amministrazione comunale di colpe presunte, dimenticando volutamente che alcune contestate e strumentalizzate decisioni sono state adottate dalla prima Giunta Greco perché pretese dai loro attuali “Amici di Cordata”, che oggi vengono abbracciati pur essendo stati i “carnefici” delle presunte “vittime” e pur avendo voluto fortemente la dichiarazione del dissesto.

L’Alternativa è pronta a lottare con tutte le proprie energie per impedire che la nostra amata Cariati possa ricadere nelle mani dei BIS-BOCCIATI e PAGNOTTISTI, UNITI solo dalla sete di POTERE e di SOLDI e dalla spasmodica ricerca di Lauti Tesori, Ricchi Compensi, Merende per Compari, Abituali Monete, in compagnia di Capitan DeNaro e del Finto Commissario, Mai Sereni, e degli Occupatori Abusi, dei Grandi Evasori, dei Doppi Stipendiati e dei soliti Professionisti, costretti in mancanza di incarichi pubblici a ripiegare su altre occupazioni, togliendo così occasioni di lavoro ai giovani e ai precari.

SI RITORNI A PARLARE E FARE POLITICA

L’Alternativa, impegnata in un processo di cambiamento e di progresso, proposto e voluto dagli elettori per ben due volte, prende atto, a malincuore, che oggi non vi sono le condizioni per un CONFRONTO serio su questioni e problematiche importanti e di interesse pubblico con la minoranza consiliare per la mancanza in quest’ultima della volontà di dialogare costruttivamente e di un atteggiamento propositivo e scevro da pregiudizi e rancori personali, tenuto conto dei continui comportamenti denigratori ed offensivi della persona e della dignità degli attuali amministratori.

Dialogo e confronto che, invece, sarebbero opportuni se si avessero veramente a cuore – come, in effetti, ha il nostro Movimento – le sorti di Cariati e della nostra comunità, per cercare insieme quelle soluzioni che possano migliorare la qualità della vita nel nostro Comune e creare le condizioni di un reale sviluppo sociale, culturale ed economico. L’Alternativa, libero Movimento fondato su condivisi valori di libertà, democrazia, uguaglianza, solidarietà, pace, amicizia, bene comune, si augura che per l’avvenire si possa, finalmente, ritornare a PARLARE E FARE POLITICA nel nostro Comune, che presuppone l’abbandono di quello spirito di mera polemica ad ogni costo solo per denigrare l’avversario politico e l’attuale Amministrazione comunale.

BANDIRE SENTIMENTI DI ODIO E DIVISIONI

Siamo assolutamente convinti che tale modo di agire non porta alcun beneficio alla comunità cariatese, ma fomenta solamente odio e divisioni, sentimenti questi che dovrebbero invece essere banditi se, realmente, si fosse animati dal nobile proposito di voler risolvere i problemi della collettività e perseguire il bene comune. Cominciare il nuovo anno con tali buoni propositi si può: basta volerlo! Ed è questo che l’Alternativa vivamente vuole e si augura che vogliano anche gli altri. Buon Anno Nuovo a Cariati e ai Cariatesi!”


Commenta

commenti