Home / Attualità / Cariati: la sindaca Greco incontra i turisti. Dibattito sui servizi cittadini

Cariati: la sindaca Greco incontra i turisti. Dibattito sui servizi cittadini

Cariati. Nella giornata di ieri 21 agosto, la sindaca Filomena Greco si è incontrata con i turisti per un interessante dibattito sui servizi cittadini. Tra i temi: differenziata, illuminazione pubblica, pulizia del mare e trasporti «Ascoltare cosa hanno da dire i turisti e dare loro conto di quanto l’amministrazione fa per risolvere i problemi della città, non solo durante l’estate, credo sia un impegno dovuto, oltre che un piacere. Soprattutto, in considerazione del fatto che molti di loro fanno ormai parte della comunità dei cariatesi e tornano qui per le vacanze ormai da diversi anni, se non decenni». Così la sindaca di Cariati, Filomena Greco, ha commentato l’incontro che si è tenuto ieri, lunedì 21 agosto, con i turisti.

«Da qualche mese ormai, abbiamo creato un gruppo WhatsApp, “CariatizziAMOci”, grazie al quale ci teniamo sempre in contatto con i turisti – ha detto ancora la Prima cittadina – . Si tratta di uno strumento che consente sia a noi amministratori che a loro di comunicare in qualsiasi momento. Possono farci domande su diverse questioni che riguardano la città e noi li avvisiamo dei cambiamenti. Come è stato per la raccolta differenziata: già prima che arrivassero quest’estate, sapevano che avrebbero trovato questa novità».

CARIATI: I TEMI TRATTATI NEL DIBATTITO 

La sindaca ha introdotto il dibattito con un intervento che ha toccato diversi temi. Come il problema delle spiagge che, a causa dell’erosione costiera, si sono ridotte. O quello della pulizia del mare, sul quale si è soffermata per ribadire che le acque di balneazione sono pulite, come evidenziato dalle analisi, e che le macchie che per pochissimi giorni si sono manifestate erano dovute alla mucillagine. Ancora, si è parlato di raccolta differenziata e di illuminazione pubblica. Su quest’ultima questione, la Prima cittadina ha ribadito l’impegno a fare in modo che ogni zona di Cariati sia adeguatamente illuminata.Sulla mancanza di trasporti, problema spinoso per tutta la costa jonica calabrese e non di competenza comunale, ha raccolto le giuste lamentele dei turisti che hanno sempre più difficoltà a raggiungere la zona.

E ha raccontato delle battaglie che si stanno portando avanti con decisione sul territorio, perché, ha detto, «è assodata ormai, sia tra le istituzioni locali che tra i cittadini, la consapevolezza che senza adeguati servizi e strutture lo sviluppo della Calabria è del tutto impossibile».E dai turisti, oltre alle segnalazioni, sono arrivati anche alcuni stimoli. Come il suggerimento di mettere dei dossi nei pressi del pontino San Paolo o la richiesta di ideare un piano marketing territoriale.Dalla riunione, sono inoltre venute fuori le idee di prevedere dei corsi di formazione per gli operatori commerciali e di realizzare degli eventi con carattere identitario.

CARIATI: UN CONFRONTO PROFICUO

Parole di sostegno e di stima sono arrivate dai turisti che hanno riscontrato maggiore accoglienza negli uffici e più pulizia nella città grazie alla raccolta differenziata. «Anche se ci rendiamo perfettamente conto che occorre intensificare lo spazzamento di alcune strade. Cosa che è stata prevista nel nuovo bando per l’affidamento della raccolta rifiuti», ha spiegato Filomena Greco.«Vogliamo ringraziare la sindaca per la sua disponibilità – ha detto un turista – . Non succede spesso che un amministratore sia disponibile a confrontarsi, ascoltare, dare risposte». E arrivano commenti di soddisfazione anche sul gruppo WhatsApp. Qualcuno si complimenta con la Prima cittadina per la sua cordialità, per l’attenzione nei confronti dei problemi che sorgono, per cercare di mantenere un rapporto diretto con  la cittadinanza.

«Questo incontro ci ha permesso di consolidare un rapporto di confronto e di fiducia – ha detto infine la sindaca Filomena Greco. Ho annotato ogni segnalazione. Ho ascoltato ogni nuovo spunto e ho spiegato quello che stiamo facendo. Con le esigue risorse che abbiamo, per risolvere i singoli problemi.

CARIATI: I TURISTI SI SONO DICHIARATI DISPONIBILI A FARE LA PROPRIA PARTE

Anche quelli che richiedono tempo, impegno e per i quali serve non mollare mai la presa. Sono rimasta colpita dal fatto che siano arrivati dai turisti tanti incoraggiamenti a continuare a lottare. Per ottenere dei diritti che ci spettano. Come quello alla salute. Chiedendo la presenza di sanità sul territorio, alla mobilità in sicurezza sulle strade, non solo quelle cittadine. Lotte che non sono facili per nulla da vincere e per le quali il territorio è sempre all’erta. E anche i turisti si sono dichiarati disponibili a fare la propria parte. Non possiamo ignorare che i nostri problemi diventano anche i problemi dei turisti, quando vengono a trovarci. O che la non risoluzione di questi nodi potrebbe determinare il definitivo isolamento del territorio.

La Calabria – ha concluso – merita di essere visitata, di essere amata e tutelata. Ringrazio chi continua a crederci, a voler godere, nonostante i problemi, delle bellezze e delle eccellenze che abbiamo da offrire».

Commenta

commenti