Home / Attualità / Cariati, Filomena Greco alla Santelli: chiudiamo Calabria anche per i rifiuti

Cariati, Filomena Greco alla Santelli: chiudiamo Calabria anche per i rifiuti

Allarme igienico-sanitario in tutti i territori

cariatiLettera aperta del sindaco di Cariati Filomena Greco al Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. “La preoccupazione anzi il terrore per un innalzamento improvviso e incontrollabile dei casi positivi di Codiv nella nostra regione – si legge – rimasta fino ad oggi sostanzialmente e fortunatamente indenne rispetto alle conseguenze peggiori della emergenza pandemica, è avvertita allo stesso modo e con la stessa ansia da tutte le istituzioni e le popolazioni dei nostri territori. Per queste ragioni, anche alla luce delle strategie ed iniziative di prevenzione adottate nei mesi scorsi e che stando ai numeri ufficiali ci restituiscono una regione di fatto Covid-free, non possiamo non essere al tuo fianco nell’esigere che da parte del Governo Nazionale venga posta con urgenza una diversa attenzione sul rischio, oggettivamente dietro l’angolo, che i pericoli tenuti fino ad oggi fuori dalla porta possano poi entrare dalla finestra. Al netto di ogni altra valutazione e della necessità di rispettare in tutte le circostanze, sempre e comunque i diritti fondamentali e la dignità della persona umana senza alcuna distinzione e provenienza – chiarisce il Primo Cittadino di Cariati – non possiamo comunque non ritenere legittimo l’allarme sociale sugli sbarchi di immigranti sulle nostre coste, che hai lanciato e che crediamo debba essere accolto con equilibrio e senso delle istituzioni.

E, tuttavia, se chiudiamo giustamente la Calabria per prevenire il rischio Covid – continua – chiudiamola anche per evitare che, con l’arrivo dei turisti attesi per le prossime settimane e per il mese di agosto, la già ingovernabile emergenza rifiuti diventi peggiore della pandemia in termini di allarme igienico-sanitario. Sappiamo benissimo – prosegue il Sindaco – che l’attuale crisi totale del sistema regionale dei rifiuti deriva da decenni di commissariamento e di sostanziale non governo della questione a tutti i livelli. Allo stesso tempo, crediamo che non si possa più attendere, da parte dell’istituzione regionale, nella individuazione di soluzioni urgenti per fronteggiare l’attuale emergenza di fatto scaricata, in termini di risposta diretta al problema, sui comuni e sui sindaci, destinatari ogni giorno delle proteste sempre più incontrollabili delle cittadinanze che esigono chiarezza sui tempi e sulle soluzioni da adottare, nel breve e nel medio-lungo termine. Si affronti, dunque, con assoluta determinazione l’emergenza, in questa fase estiva. I sindaci – conclude Filomena Greco rivolgendosi alla Santelli – sono pronti ad assumersi tutte le loro responsabilità nel confrontarsi subito dopo l’estate per condividere con la Regione Calabria tutte le strade per uscire definitivamente dalla crisi del settore”.


 

Commenta

commenti