Home / Attualità / Cariati, differenziata di prossimità prima dell’estate

Cariati, differenziata di prossimità prima dell’estate

leonardo-montesantoRifiuti, prima della stagione estiva partirà la differenziata di prossimità. Pulizia strade, siamo in attesa di un’ordinanza straordinaria da parte della Regione Calabria. Acqua, abbiamo i risultati delle analisi dell’Asp. Sono 3 le fontanine risultate positive. Alla marina, in Via Giovanni Di Napoli (Cinema Teatro) e nel Centro Storico (Varco e Porta Pia). Per tutte le altre, nessun problema. L’acqua che viene dalla sorgente del Petraro è buona. L’ordinanza sarà parzialmente revocata nei quartieri dove le risultanze sono state negative. Strade, continua il rifacimento delle buche.
Leonardo MONTESANTO, vicesindaco del comune di Cariati, risponde anche sulla frana registrata in Via Cesare Pavese, circostanza grave che ha destato e che continua a destare preoccupazione nei residenti. La questione è tuttavia oggetto di indagini da parte della Magistratura.
Vogliamo partire e ci stiamo già mettendo all’opera – chiarisce subito – affinché si possa iniziare con una raccolta differenziata di prossimità, prima di questa estate. Dopo aver fatto questo primo passo, si aggiungerà quella porta a porta che riguarderà Lungomare, Centro Storico, via Matteotti e via Bari. La pulizia cittadina dai rifiuti – precisa il Vicesindaco – non dipende purtroppo da noi. Ma a breve si dovrebbe tornare alla normalità. Siamo in attesa di qualche ordinanza straordinaria – va avanti MONTESANTO – per poter andare a conferire a Bucita quantitativi maggiori o addirittura a Pianopoli (così come abbiamo fatto la volta scorsa, con 20 tonnellate). In questa fase – continua – faccio appello al senso civico dei cittadini consigliando di poter contenere a casa almeno quei rifiuti che non emanano cattivo odore (plastica, vetro, carta). In questa delicata fase è preziosa la collaborazione di tutti. Il ringraziamento va anzi tutto a quelle associazioni e gruppi di volontari che stanno dimostrando sensibilità, con azioni concrete. Per quanto riguarda il nuovo impianto proposto dall’assessore provinciale TRENTO – dice – siamo in continuo contatto con la Regione. Abbiamo avuto segnali positivi: Cariati sarà comune capofila per la realizzazione di questo progetto pilota.
Acqua, i risultati dell’Asp confermano che la sorgente del Petraro è buona. Il problema è circoscritto ad alcuni quartieri. Dai risultati, 3 sono le uniche fontane risultate positive: quella in via Giovanni di Napoli zona Cinema Teatro, e Centro Storico rispettivamente zona Varco e Porta Pia. In via Giovanni Di Napoli il problema sarà limitato. L’amministrazione e gli uffici si sono già adoperati sulla tubazione che approvvigiona quel quartiere. Per quanto riguarda il centro storico – aggiunge MONTESANTO – è stata già fatta una segnalazione alla Sorical.
In questo punto – spiega – si incontra, infatti, una condotta idrica che dalla Sorical si congiunge con quella che dal Petraro. Abbiamo motivo di pensare che, assodata la negatività emersa per la fonte del Petraro, il problema non sia comunale.
Strade e buche, da settimane sono iniziati diversi interventi. Ci sono strade – ammette – che andrebbero rifatte di sana pianta. Abbiamo contratto un mutuo di 246 mila euro con la Cassa Depositi e Prestiti destinato alla viabilità. Non avendo però rispettato, nel 2010, il Patto di Stabilità il Comune non può oggi spendere quei fondi. Abbiamo 1 milione e 500 mila euro che potremmo utilizzare per procedere a tutti i lavori – conclude MONTESANTO – ma non possiamo per ora accedervi.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*