Home / Breaking News / Carabinieri: tenta di forzare la porta della compagna, arrestato

Carabinieri: tenta di forzare la porta della compagna, arrestato

Arrestato con l’accusa di atti persecutori e tentata violazione di domicilio C.G., 41enne coriglianese, colpevole di atti di violenza di genere verso la sua compagna. Nello specifico i militari della Stazione di Corigliano nella giornata di sabato, mentre erano in perlustrazione sul territorio, sono stati allertatati da una chiamata. Li avvisava che un uomo stava tentando di forzare la porta di un’abitazione con intenti minacciosi. Giunti all’abitazione segnalata, i Carabinieri hanno trovato ancora l’uomo che armeggiava con degli arnesi sulla porta della casa, che si è scoperto essere quella della ex compagna, che ormai perseguitava da lungo tempo.

Infatti lo stesso, con precedenti per reati contro la persona, era stato più volte sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento all’ex ragazza; nonché ai luoghi da questa frequentati. E’ anche destinatario del provvedimento dell’ammonimento da parte del Questore. Ma tutto ciò non è bastato a far desistere l’uomo da intenti persecutori verso la ragazza. E’ stato fermato dai militari con ancora addosso un mazzo di chiavi e degli arnesi con cui aveva tentato verosimilmente di aprire l’abitazione della donna. Lo stesso ha tentato di giustificarsi, ma erano evidenti gli elementi di reità a suo carico; aggravati dalle reiterate condotte similari che l’uomo aveva tenuto in passato nei confronti della ragazza.

CARABINIERI, L’UOMO VERRA’ RISTRETTO IN REGIME DI ARRESTI DOMICILIARI

Portato in caserma e dopo gli accertamenti di rito, è stato tratto in arresto per i reati di atti persecutori e tentata violazione di domicilio aggravati; d’intesa con la Procura della Repubblica di Castrovillari, coordinata dal Dott. Eugenio Facciolla, è stato ristretto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari, in attesa di convalida da parte del G.I.P.

In data odierna il Tribunale Monocratico di Castrovillari, dopo aver esaminato tutte le risultanze in suo possesso, nonché gli atti redatti dai Carabinieri, ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti dell’uomo la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Commenta

commenti