Home / Attualità / Bufera sulla Calabria, ma da lunedì Friuli e Bolzano riaprono i negozi

Bufera sulla Calabria, ma da lunedì Friuli e Bolzano riaprono i negozi

di Josef Platarota

È passata quasi una settimana dall’ordinanza del Presidente Jole Santelli che permetteva a bar e ristoranti di poter servire all’esterno dei locali. Immediata la reazione del Governo e di una buona fetta della popolazione. Dunque, in una terra sfiorata dall’emergenza Covid 19, è bene attendere l’uniformità con zone in cui il contagio è ancora attivo e pericoloso.

Lo stesso coro di critiche e lamentele, però, non si è levato nelle ultime ore nei confronti di Friuli Venezia Giulia e la provincia autonoma di Bolzano. La Fase 3, per il Nord, si avvicina sempre di più: «Lunedì ripartiamo, ma non proprio con tutto. Abbiamo fatto una proposta molto responsabile: abbiamo detto, partiamo lunedì con il commercio al dettaglio e dal 18 con le attività mancanti».

Così Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli-Venezia Giulia, ospite di 24 Mattino su Radio 24. «Ricordo che il commercio al dettaglio è già aperto – aggiunge – le regole che il governo ha giustamente messo per i negozi di abbigliamento per bambini e per le librerie possono valere anche per gli altri, così permettiamo lunedì di ripartire a quegli imprenditori che sono pronti a garantire la sicurezza».

Dello stesso avviso la Provincia di Bolzano: «Dopo che Roma per settimane non ha ascoltato le richieste per una differenziazione regionale delle misure – ha detto il governatore Arno Kompatscher – abbiamo deciso di intraprendere il nostro percorso legislativo autonomo. La Provincia vuole affrontare questa fase all’insegna dell’applicazione della sua autonomia».


Commenta

commenti