Home / Breaking News / Cantinella: scuola pericolante, Abate (M5S) informa del trasferimento dei bambini

Cantinella: scuola pericolante, Abate (M5S) informa del trasferimento dei bambini

cantinellaErano piovuti calcinacci dal tetto a causa del maltempo nella scuola di Cantinella. Da qualche giorno, così come comunica la senatrice del Movimento 5 Stelle Rosa Silvana Abate, i piccoli alunni sono stati trasferiti nel plesso della “Don Bosco”. “Finalmente – spiega la parlamentare – i bambini stanno facendo scuola nella vicina sede della “Don Bosco”; in un’aula adeguata a poter studiare in tranquillità e al riparo dagli agenti atmosferici. Annuncio anche che il Comune di Corigliano Rossano ha preso l’impegno di restaurare l’intero plesso; i cui lavori dovrebbero partire a dicembre”.

“Avevo affrontato la questione già ad agosto – continua la Abate – quando c’erano stati i primi problemi alle aule. C’ero tornata a ottobre quando, a causa delle nuove piogge, erano caduti altri calcinacci. Segno inequivocabile che erano stati fatti lavori scadenti e la situazione era peggiorata. Alcuni attivisti del Movimento insieme a dei cittadini mi avevano segnalato che oltre ad una imbiancata della struttura non erano stati fatti altri interventi. In questi giorni abbiamo messo a segno un piccolo risultato con il trasferimento dei bambini. Con la loro sicurezza bisogna fare molta attenzione, non si scherza.

CANTINELLA, ABATE: C’E’ BISOGNO DI SINERGIA ISTITUZIONALE

Terremo sotto controllo ancora la situazione. Me ne occuperò in prima persona come fatto fino ad ora. Ma tengo a cuore le sorti di tutta la frazione di Cantinella che da sempre è in condizioni di abbandono. C’è bisogno di sinergia istituzionale e collaborazione. Spingerò affinché si restauri non solo il plesso scolastico ma tutta la piazza sul quale affaccia. Può essere il luogo di incontro che manca da troppo tempo alla località coriglianese per favorire gli scambi sociali.

In ultimo chiederò ufficialmente che si individui anche un’area per creare una piccola stazione con parcheggio per i bus. Non è possibile che i pullman si fermino sul primo tracciato della Statale 106 creando sia disagi alla circolazione sia problemi, soprattutto, all’incolumità dei passeggeri perché è una strada molto trafficata e con un alto rischio”.


Commenta

commenti