Home / Attualità / Cani da quartiere a Corigliano, convivenza possibile

Cani da quartiere a Corigliano, convivenza possibile

caniCani reimmessi sul territorio, ieri 3 esemplari femmine hanno lasciato il canile nel contesto dell’iniziativa che mira a contrastare il fenomeno del randagismo, svuotare i canili e migliorare la qualità della vita degli animali. Il quartiere concepito come luogo e spazio ideale da condividere con gli amici a quattro zampe. Un progetto che diventa realtà. Il Sindaco Giuseppe Geraci esprime soddisfazione per la sensibilità e la solidarietà crescente. Testimoniata dalle richieste che continuano a giungere all’indirizzo dell’assessorato all’ambiente guidato da Marisa Chiurco.

Il Primo Cittadino coglie l’occasione, inoltre, per ricordare che sul sito istituzionale del Comune di Corigliano è presente la sezione Gabbie vuote…Liberi tutti. E che è sempre possibile usufruire del contributo pensato dall’Amministrazione Comunale per incentivare l’accoglienza in casa di uno dei cani ospitati presso il rifugio convenzionato con il Comune. Le tre cagnoline erano state prelevate e portate al canile per essere sottoposte a controllo sanitario e sterilizzate. Si tratta di cani di quartiere. Che prima delle prestazioni mediche di cui si è fatto carico l’ASP, vivevano già nel contesto dal quale sono state temporaneamente sottratte. A contatto con i residenti del quartiere, docili, mansuete e per nulla inclini all’aggressività.

CANI DA QUARTIERE AFFIDATI ALLE CURE DI TRE TUTOR

Ad occuparsi e preoccuparsi dei tre cani, sia per quanto riguarda il controllo che le cure ed il cibo, saranno Bruno dell’associazione SOS 4 ZAMPE che si sta occupando anche della cagnolina Angela, vittima di maltrattamenti; e le volontarie Teresa Manuela. Alle attenzioni dei tre tutor, a tutti gli effetti responsabili dei tre animali, si aggiungeranno, così come succedeva prima, quelle delle famiglie del quartiere.

Commenta

commenti